A Palazzo Martinengo il fascino delle donne

In mostra la bellezza muliebre dal Rinascimento alla fine dell'Ottocento

0
387
Il Bacio di Francesco Hayez
Il Bacio di Francesco Hayez

Sante, dee, madri, seduttrici e impegnate nei lavori quotidiani le donne sono i soggetti di molte opere d’arte. La raffigurazione femminile nei secoli mette in luce i cambiamenti di status e il ruolo che ricoprono nella società. Molti pittori erano sensibili al fascino di aristocratiche o contadine e le riproducono in dipinti che le eternano. L’esposizione è visitabile a Palazzo Martinengo a Brescia fino al 12 giugno.


Promotrici di cultura: il premio “Le città delle donne”


Perché la scelta di allestire la mostra a Palazzo Martinengo?

Gli ultimi sei eventi hanno attirato 300mila visitatori e il riscontro di pubblico ha favorito l’allestimento della mostra. L’associazione Amici di Palazzo Martinengo ha quindi deciso di proporre un’altra iniziativa che valorizzi anche l’edificio storico. La dimora nell’Ottocento era infatti il luogo di incontro della proprietaria Marzia e del poeta Ugo Foscolo. Costruito nel Seicento su un edificio precedente, è diventato poi uno spazio espositivo di cui apprezzare l’architettura. All’interno sono degni di nota la cappella privata del vescovo di Famagosta e la sala da ballo in stile neoclassico.

Donne nell’arte

Il percorso è allestito attorno a 90 capolavori che illustrano l’indagine degli artisti sulla femminilità. Le opere selezionate vanno dal Rinascimento alla Belle Époque con alcuni prestiti provenienti da collezioni private. L’esposizione è suddivisa in otto sezioni tematiche che riuniscono dipinti di particolare pregio.

Maddalena penitente a Palazzo Martinengo

L’olio su tavola è conservato alla Galleria palatina di Firenze e firmato Tiziano; la datazione è indicativamente il 1533. Il dipinto rappresenta la Santa accanto all’ampolla degli unguenti mentre si copre il corpo nudo coi capelli. Dell’opera esistono alcune varianti: Vasari ne ricorda due. La copia fiorentina è però la più antica.

L’universo femminile nell’arte

Oltre al dipinto di Tiziano si possono ammirare anche Coppia di amanti in piedi, un disegno di Gustav Klimt e L’Abbraccio del Fregio Stoclet. La selezione di quadri è interessante anche per l’attenzione alla moda, alle acconciature e agli accessori tipici di ogni epoca. I lavori sono di: Guercino, Pitocchetto, Appiani, Hayez, Corcos, Zandomeneghi, De Nittis e Boldini. La Fondazione Macegaglia onlus ha realizzato dei pannelli su argomenti sociali, la disparità tra uomini e donne e le quote rosa. La mostra a Palazzo Martinengo è aperta da mercoledì a venerdì dalle 9 alle 17 e sabato e domenica dalle 10 alle 20.