Su Youtube l’inaugurazione della mostra A lume di candela a Mergozzo

Domani l'evento on line che anticipa l'apertura del museo in programma il 23 maggio

0
251
A lume di candela, mostra a Mergozzo
Un'esposizione di candelabri del passato

Antichi candelieri in mostra al museo di Mergozzo. A lume di candela è il titolo dell’esposizione con cui ripartono le attività del centro di cultura dell’Ossola. L’ecomuseo riapre al pubblico il 23 maggio, ma il curatore presenta domani alle 17 la collezione su Youtube e Facebook. I candelieri saranno in mostra e quindi osservabili dal vivo a Mergozzo fino al 31 agosto.

Bruno Rossi ha collaborato alla realizzazione dell’esposizione e illustra in video gli oggetti, soffermandosi sull’uso delle candele. L’esperto descrive i candelieri tra 14° e 19° secolo e l’evoluzione delle forme in base alla moda dell’epoca e al contesto in cui erano impiegati. Nelle dimore signorili gli oggetti erano in ottone e fatti con la tecnica della fusione a cera persa, mentre tra i meno abbienti in legno e peltro. Oltre ai candelieri la mostra propone gli accessori abbinati, gli smoccolatoi, le forbici per stoppini e gli spegnotoi ancora utilizzati in chiesa. La presentazione prosegue con le rappresentazioni artistiche dei candelieri che sono oggetto di studi e approfondimenti.

A lume di candela, a Mergozzo l’esposizione del simbolo della luce prima dell’elettricità

Candele e candelieri hanno illuminato palazzi ed edifici di culto per secoli e sono poi andati in disuso nel 19° secolo. Rievocano il passato, ma esercitano ancora un certo fascino, infatti non è difficile trovarli come decorazioni nelle abitazioni moderne. L’ecomuseo di Mergozzo per la stagione 2020 propone una selezione di questi oggetti tanto comuni da essere sottovalutati.

La mostra è visitabile a maggio e giugno sabato e domenica dalle 14.30 alle 18.30, a luglio e agosto tutti i giorni negli stessi orari. L’evento rientra nel programma di appuntamenti La pietra racconta 2020 a cui hanno lavorato Enti e associazioni locali. Le iniziative estive hanno come filo conduttore l’impiego dei sassi nell’edilizia e come ornamenti, l’attività estrattiva e la loro lavorazione.

Commenti