A Cop26 opere eco-friendly di talenti ambientalisti

Alla conferenza sul clima di Glasgow partecipano anche talenti con lavori a tematica ambientale

0
359
Cop26

Alla Conferenza sul clima a Glasgow un gruppo di artisti che hanno a cuore il futuro del Pianeta. Oltre ai dibattiti sulla sostenibilità ambientale sono in esposizione a Cop26 opere eco-friendly.


COP26: Apple si unisce alla First Movers Coalition


Perché i talenti hanno creato per Cop26 opere eco-friendly?

Per prendere una posizione sulle scelte che i Governi decidono di adottare per affrontare il problema ambientale. Gli artisti affrontano coi propri lavori alcuni temi che sono sul tavolo delle trattative alla Conferenza sul clima. Quindi, ci sono le installazioni che descrivono il ripopolamento del salmone nel fiume Clyde di Glasgow o il prototipo di un’abitazione a zero emissioni. Alcuni lavori trattano poi l’inquinamento atmosferico e le culture indigene e i cambiamenti climatici.

Il messaggio di Greta Thunberg e altri ambientalisti illumina Met Tower

Jenny Holzer ha realizzato “Hurt Earth” che con un sistema di luci proietta frasi di ambientalisti sull’edificio in cui si svolgono gli incontri. Si possono quindi leggere le citazioni di David Attenborogh e Greta Thunberg. L’opera rientra nelle iniziative di “Art for your world” di “World wildlife fund”, apparirà poi sulla Met Tower di Glasgow fino giovedì 11 novembre. Poi sarà portata a Edimburgo alla conclusione di Cop26.

Arte per la Natura

Sono i salmoni i protagonisti del lavoro di Joseph Rossano. L’artista ha usato 300 cilindri di vetro soffiato per rappresentare i pesci e illustrare un progetto di reintroduzione della fauna ittica in un fiume. Un’iniziativa a cui hanno partecipato scienziati ed esperti di tutto il mondo per combattere l’inquinamento. Roddy Clarke ha invece pensato a ideare una casa costruita con tecniche a basso impatto ambientale e zero emissioni di carbonio. All’interno ci sono la cucina di HOLTE che non produce sostanze nocive per l’ambiente e le opere di Blandine Bardeau. Gli artisti Neil Bromwich e Zoe Walker hanno creato un ambiente scultoreo all’interno dei Wasps Studios di Glasgow. Propongono workshop incentrati sulle culture indigene e l’emergenza climatica.