8 idee per rendere il tuo bagno davvero sostenibile

0
198
Bagno
Bagno

Chi non ha iniziato il nuovo anno stilando una lista di nuovi propositi e tra questi non c’è l’essere più sostenibili? Proprio nessuno. Ecco allora 8 idee per partire con il piede giusto, esattamente dal bagno.

Come rendere il bagno più sostenibile?

Il sito Gexsi ha stilato una lista di 8 idee, innovative e semplici, con cui è possibile integrare praticità e sostenibilità nel nostro bagno. La prima ci consiglia di acquistare un prodotto molto singolare: CareTwice, della Stuttgart Social Innovation Lab. Si tratta di uno shampoo che si acquista in polvere e che, una volta arrivati a casa, è possibile diluire con dell’acqua. La sostenibilità? Con lo shampoo in polvere si eviterà una grossa quantità di plastica e di emissioni di CO2 che avverrebbero durante il trasporto. La seconda idea, invece, ci propone di usare i saponi di Dr. Bronner’s. I prodotti, ecologici in tutto e per tutto, contengono ingredienti di alta qualità ma, allo stesso tempo, evitano sprechi a causa dell’alto dosaggio. Inoltre, sono certificati persino come cibo. La terza idea, una delle più semplici, consiglia di acquistare prodotti riutilizzabili, proponendoci l’azienda danese LastObject, specializzata in prodotti che sostituiscono quelli usa e getta. Od, ancora, con il quarto consiglio, nomina la società britannica Wild che vende deodoranti “alluminio-free” e, cioè, con contenitori riutilizzabili.

Altre idee più sostenibili

La quinta idea del sito Gexsi, propone l’acquisto di spazzolini della TIO. Cosa è? Si tratta di un’azienda che produce testine sostenibili per spazzolini elettrici, rendendoli più ecologici grazie all’utilizzo di materiali bioplastici derivati ​​da scarti di legno certificati FSC e setole a base di olio di ricino. Adesso, però, ci serve un dentifricio. Bene, la sesta idea, ci consiglia i dentifrici in polvere di Teethlovers, prodotti localmente con ingredienti biologici di alta qualità e venduto in barattoli ecologici. Inoltre, i fondatori del progetto vogliono creare un valore aggiunto piantando un albero per ogni prodotto venduto. Cosa chiedere di più? La penultima idea ci propone di usare gli asciugamani della Kushel: questi, infatti, sono incredibilmente morbidi realizzati con fibre di faggio e cotone biologico. Infine, l’ottava idea presta attenzione ai mobili del bagno, consigliandoci l’azienda Atisan. Questa crea i suoi prodotti con materiali a crescita rapida che, quindi, non richiedono pesticidi o fertilizzanti. Inoltre, i prodotti provengono direttamente da artigiani locali che contribuiscono con la loro conoscenza tradizionale.

Commenti