72 ore di maltempo estremo al Sud: in 3 giorni cadrà la pioggia di 6 mesi

0
176
72 ore

Saranno 72 ORE CRITICHE per il maltempo: VORTICE stazionario, temporali AUTORIGENERANTI e VENTI a 100 km/h. Tutti i motivi che potrebbero portare a condizioni di elevata criticità all’estremo Sud: le zone maggiormente esposte sono il versante ionico della Calabria, la Basilicata meridionale e il massiccio della Sila

Saranno giornate delicate per il forte maltempo atteso all’estremo Sud: nelle prossime 72 ore potrebbe cadere la quantità di pioggia che normalmente cade nell’arco di 6 mesi, con accumuli che localmente potrebbero raggiungere o superare i 300 litri per metro quadrato.

Maltempo acuto e insistente: il vortice stazionerà a sud della Sicilia fino a mercoledì «Sono 3 le cause che concorrono ad una condizione di elevata criticità, specie in Calabria: la stazionarietà del vortice di bassa pressione, la convergenza dei venti e l’effetto stau», «Nelle ultime ore si è formato un vortice di bassa pressione nel canale di Sicilia, a cui è collegata la perturbazione n.5 di ottobre, e nelle prossime ore posizionerà il suo centro nella zona di Pantelleria, a sud della Sicilia, dove resterà per 72 ore, fino a mercoledì».

L’approfondimento di questa depressione sul Mediterraneo meridionale «ha attivato forti venti di Scirocco che dalla Libia attraverseranno il mare impattando sulla Sicilia e la Calabria ionica. Si tratta di correnti molto calde che, attraversando il mare si caricheranno di una grande quantità di vapore acqueo», vera e propria benzina per le perturbazioni.

«I venti da sud-est, però, ruoteranno a est e si creerà una convergenza dei venti di Scirocco con venti da est che favorisce il sollevamento dell’aria e lo sviluppo di nubi. Inoltre l’impatto dei venti sull’Appennino, per “effetto stau o di sbarramento”, non farà che esaltare il sollevamento di aria molto calda e umida verso l’alto, generando grandi nubi a sviluppo verticale che, una volta raggiunta la condensazione scaricheranno al suolo grandi quantità di acqua».

Tempesta Rick diventato Uragano e si avvicina al Messico

Allerta Meteo rossa e arancione per domani 24 ottobre: regioni a rischio

Diramato allerta rossa in Calabria e arancione in Sicilia

Le zone più a rischio sono Calabria ionica, sud della Basilicata e la Sila «Per questi motivi nei prossimi giorni potrebbero verificarsi situazioni di elevata criticità: sono attese infatti precipitazioni persistenti, con fenomeni convettivi autorigeneranti che potrebbero scaricare al suolo grandi quantità di pioggia. In alcune ore potrebbe piovere in maniera incessante per 48 ore

Le zone maggiormente esposte sono il versante ionico della Calabria, la Basilicata meridionale e il massiccio della Sila, dove a partire da domenica pomeriggio-sera dobbiamo aspettarci 72 ore di elevata criticità, con accumuli intorno ai 300 litri per metro quadrato che, per le regioni del Sud Italia equivalgono alla pioggia che mediamente cade nell’arco di 6 mesi. Inoltre i venti che specie nella giornata di lunedì saranno molto forti con raffiche che potranno raggiungere i 100 km/h, potranno dare luogo a mareggiate lungo le coste e creare il cosiddetto “effetto tappo” al normale decorso dei fiumi che sfociano in mare, il che potrebbe da qualche parte aggravare la situazione, con rischi alluvionali».

Fonte: Meteo Protezione Civile Calabria