700 anni dalla morte di Dante Alighieri

0
597
700 anni

A 700 anni dalla morte del sommo poeta, tante le manifestazioni organizzate in suo onore.

Quali manifestazioni organizzate per i 700 anni di morte di Dante?

Il 25 marzo si istituirà il Dantedì, una crasi, per ricordare a tutti l’anniversario di morte del sommo poeta. Sebbene i laboratori ,effettuati via social, al fine di rispettare l’emergenza data dal Covid, saranno molte le iniziative a favore del poeta. Ci sarà il restauro del Cenotafio dantesco, della tomba di Ravenna, affreschi e sculture a lui dedicate. Non mancheranno le letture di Roberto Benigni, amatore dello stesso Dante. Anche altre voci dal mondo leggeranno parti della Divina Commedia. Il cantiere del Nuovo Museo della lingua italiana a Firenze sarà aperto. La tomba del grande amico del poeta, Cangrande I sarà aperta per effettuare delle analisi sul DNA delle ossa al fine di capirne le ragioni della morte. Davvero molto difficile poter descrivere tutto quello che sarà fatto nella memoria del precursore della lingua italiana. Il tutto, presentato dal Ministro della Cultura, Dario Franceschini.


Dante tutto da mordere: la limited edition di Magnum


La lettura da parte di Roberto Benigni

Nel giorno della ricorrenza, sarà proprio Benigni a leggere un canto della Divina Commedia al Quirinale. Questo verrà poi trasmesso dalla Rai in diretta, al cospetto del Presidente della Repubblica Mattarella. Andrà in onda su Rai1 alle 19.15. Si tratta di oltre quattrocento eventi che vedrà coinvolte non solo le città Dantesche. Purtroppo, ribadisce Franceschini, si pensava di uscire dalla pandemia, ma così non è stato. Dante però conserva quel sentimento che unisce tutti nella propria italianità. Ciò serve da monito per aver fiducia in quello che siamo e, nel periodo che stiamo vivendo, da cui usciremo il prima possibile. La speranza di tutto ciò, il Ministro, la accosta all’ultimo verso del canto dell’Inferno. Esso così cita:” Uscimmo a rivedere le stelle.” Franceschini crede fermamente che si possa collegare a quanto riusciremo a vedere come spettacoli, cinema e teatro.