Il capoluogo d’Abruzzo si avvia al decennale del sisma che mise in ginocchio la città de L’Aquila. Il 6 Aprile un simbolo doloroso!

Era il 6 aprile del 2009 quando alle 3:32 L’Aquila viene scossa da un forte sisma. 309 le vittime, tantissimi i cittadini che per paura sono andati via, altri che sono rimasti per amor della propria città.
Tutti però si portano dietro una ferita che, ogni anno in quel giorno, si riapre creando un dolore inspiegabile.

Quest’anno sarà il 10° anno dall’evento, e per questa occasione molti saranno gli eventi che interesseranno il capoluogo: mostre fotografiche, raccolta dei ricordi dei cittadini, funzioni religiose.

L’A.N.E.B. (Ass. Nazionale Educatori Benemeriti – presidente Berardino Durastante) onorerà il decennale con eventi che inizieranno la mattina alle 10 con la deposizione dei fiori davanti la casa dello studente. Si proseguirà con la SS messa presso la chiesa di San Bernardino in Piazza D’Armi, e si concluderà con una ricca conferenza Presso la sala conferenze dell’Hotel Canadian. Nello stesso luogo ci sarà una mostra fotografica ed una mostra di disegni, delle classi 1B, 1C, 2A, 3C e 3D, fatti dai bambini della scuola primaria De Amicis.

Giovedì 4 aprile ore 18:00 proiezione del film “I Nostri Giorni Dopo” presso CSV dell’Aquila sito in via Saragat 10 (Loc. Campo di Pile).

10 anni dopo…A Bagno. Gli eventi saranno nel pomeriggio alle 15:30 con una raccolta fotografica e documenti riguardanti il sisma 2009.alle ore 16:30 ci sarà la funzione commemorativa.

Anche Avezzano rende omaggio alle vittime del terremoto de L’Aquila, La mattinata inizierà alle 10 con la messa in Cattedrale, poi alle 11 l’appuntamento è nella sala consiliare del Comune con un consiglio comunale straordinario e infine alle 12.45, lo svelamento della stele, ai piedi del Monte Salviano, non lontano dal monumento alle vittime del terremoto del 1915. Il monumento, a forma di libro, simbolo dei 4 studenti marsicani morti durante il sisma.

Per quanto riguarda la tv l’attore marsicano Lino Guanciale condurrà lo speciale “L’Aquila 3:32 – La generazione dimenticata”, sul decennale del terremoto dell’Aquila. Lo speciale andrà in onda il 5 aprile su RAI 2 alle 21:20. Verranno ripercorsi i 14 giorni precedenti al terremoto, con un focus su 6 edifici divenuti simbolo della tragedia. Saranno le voci di alcuni giovani a descrivere gli eventi, le sensazioni e le paure di quel 6 aprile 2009.

Dal 7 al 14 aprile presso Sky Art Gallery (Corso Vittorio Emanuele II n°188), a cura di Sara Cavallo, sarà presente una mostra fotografica di Luca Tentorio e Gianluca Brezzi.

Anche L’Aquila Film Festival ha aderito al programma di eventi realizzati in occasione del decennale del sisma 2009.

L’associazione propone una “chiamata” per partecipare, con i vostri pensieri e messaggi rivolti a L’Aquila, alla mostra interattiva che avrà luogo tra il 1 e il 7 aprile presso il Palazzetto dei Nobili. Questa mostra proseguirà in date da definire per tutto il 2019
Il Festival dei Festival riprenderà dal 9 aprile con l’incontro con la regista Laura Bispuri e le proiezioni dei film “Vergine giurata” e “Figlia mia”.

Ma il momento che molti aquilani stanno aspettando è la fiction, suddivisa in 6 puntate, “L’Aquila Grandi Speranze“, lo sceneggiato diretto da Marco Risi arriverà il 16 aprile su Rai1. Ad una intervista su Funweek, il regista parla della città: “Non conoscevo la città e non sapevo della sua bellezza, potevo soltanto immaginarla: non me ne potevo rendere conto attraversandola a piedi perché era completamente ricoperta dalle impalcature che cercavano di tenerla in piedi come uno scheletro senza muscoli. Quello che mi impressionò fu il silenzio. Sentivo il rumore dei miei passi che attraversavano la zona rossa presidiata da alcune camionette dell’esercito e avevo la percezione assolutamente nuova di essere solo in una città fantasma.

L’appuntamento è per il 16 aprile 2019 ore 21:25 su Rai1.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here