5G e Huawei: la guerra tra Cina e America

5G e Huawei stanno delineando una lotta commerciale tra America e Cina, da che parte sta l'Unione Europea?

0
526
5G e Huawei

La guerra fredda tra Cina e Stati Uniti si sta combattendo a colpi di 5g e Huawei. L’America infatti, consiglia agli altri stati di non affidare le proprie infrastrutture 5G a Huawei, perchè presenta un grande rischio per la sicurezza nazionale. Non tutti però si sono lasciati coinvolgere dall’America, infatti le nuove tecnologie cinesi risultano molto convenienti.

Cos’è il 5G e cosa c’entra Huawei

La tecnologia di rete mobile 5G permette di navigare e trasmettere informazioni ad altissima velocità. E’ probabile che in un futuro questa tecnologia diventerà il centro di tutti gli scambi di informazione. La sua importanza e la convenienza economica, fanno del 5G una vera e propria scelta strategica. Attualmente, grazie a Huawei, la Cina si trova fortemente in vantaggio nella costituzione delle reti 5G. A causa delle pressioni da parte dell’America, molti paesi si stanno tirando indietro, escludendola. Escludendo Huawei, questi paesi dovranno affidarsi ad altri giganti del settore, come Nokia, o Samsung. Gli USA affermano che affidarsi a Huawei significherebbe consegnare alla Cina la possibilità di spiare i cittadini o di sabotare tutto l’apparato comunicativo.

5G e Huawei: cosa fa l’Europa?

Di recente il Regno Unito ha dichiarato che non affiderà lo sviluppo della propria rete ad aziende cinesi. Mentre l’Europa decideva una linea comune a riguardo. Anche se la maggior parte delle sue società di telecomunicazione dipendevano fortemente da Huawei. Nonostante questo la Francia aveva dichiarato che non avrebbe rinnovato le licenze su componenti 5G Huawei, e anzi, voleva eliminare quasi del tutto la presenza di Huawei entro il 2028. Per quanto riguarda l’Italia, il segretario di stato Mike Pompeo ha incontrato prima Giuseppe Conte e poi Luigi Di Maio. Il punto chiave dell’incontro è stato persuadere l’Italia a escludere Huawei dalla costruzione delle reti 5G.

Ma il partito cinese?

Il Partito Comunista Cinese sta cercando di sfruttare la propria presenza in Italia per i propri scopi strategici“. Ha dichiarato Pompeo. Il Segretario di Stato, dopo essere passato dall’Italia, ha continuato il suo tour europeo, per perseguire il suo unico scopo: scoraggiare gli stati ad includere la Cina nello sviluppo delle reti 5G. A quanto pare, Roma e Berlino non sono disposti a rinunciare a una partnership strategica con la Cina. Il Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli ha dichiarato: “Sui rapporti con la Cina non ci si può nascondere; dovrà essere un importante partner commerciale del porto di Trieste, ma siamo nel Patto atlantico. C’è una guerra commerciale, se l’Europa non fa qualcosa rischia di essere schiacciata“.

Il significato di Huawei per Cina e USA

La nuova “battaglia” che sta combattendo Trump, ha un significato più profondo: non si tratta soltanto della sicurezza nazionale. Come abbiamo accennato dall’inizio, Cina e Stati Uniti sono nel bel mezzo di una guerra commerciale.

Pensate a quello che sta successo riguardo a Tik Tok. Dobbiamo comprendere che con questa netta divisione delle reti 5G: Huawei o non Huawei, il mondo sarà diviso in due blocchi. Il rischio è che le diverse reti potrebbero non essere compatibili fra loro.