5 cose da sapere sulla società BlackRock

0
381
BlackRock

BlackRock, la più grande società di gestione degli investimenti del mondo è diventata una rappresentante di Wall Street sempre più influente a Washington, esemplificando in modo molto chiaro “la porta girevole” che esiste fra il mondo della finanza e quello della politica.

Tre executive dell’azienda ora sono all’interno del governo Biden?

Brian Desee, executive della divisione investimenti di BlackRock, dirige il Consiglio economico nazionale di Biden. Fungendo di fatto da principale consigliere del presidente in materia di questioni economiche. Ma non solo, Adewale Adeyemo detto Wally — ex chief of staff di Larry Fink, Ceo di BlackRock da molti anni e democratico di vecchia data —  ricoprire il ruolo di alto funzionario presso il Dipartimento del Tesoro. Michael Pyle, ex stratega degli investimenti globali di BlackRock che aveva lavorato nell’amministrazione Obama prima di entrare a far parte dell’azienda, è ora il principale consigliere economico del vicepresidente Kamala Harris. 

BlackRock: ecco una rapida sintesi di alcune cose che dovete sapere su questa società finanziaria

  1. Controlla 9 trilioni di dollari, il che lo rende il più grande gestore di denaro al mondo: gestisce per conto dei clienti un patrimonio di entità sbalorditiva, addirittura 7.800 miliardi di dollari in totale. È più del Pil di qualunque Paese al mondo tranne Stati Uniti e Cina. Malgrado l’enorme entità degli investimenti che gestisce, è una società giovane in base agli standard degli istituti di Wall Street. Fu fondata nel 1988 da Larry Fink, che presiede anche il consiglio d’amministrazione, e altre sette persone, tra cui il presidente di BlackRock Robert Kaoito e la vicepresidente Barbara Novick. Realizza la maggior parte dei propri guadagni gestendo investimenti per conto di clienti esterni, perlopiù istituzioni come fondi previdenziali pubblici, fondi di dotazione e fondazioni.
  2. Gestisce un’enorme piattaforma tecnologica, responsabile di almeno 21.600 miliardi di dollari di asset: nel 1999 cominciò a vendere Aladdin, che analizza e monitora il portafoglio degli investitori e può aiutare i professionisti della gestione patrimoniale a rilevare eventuali rischi. Oggi è una piattaforma di enorme successo, ampiamente usata nel settore del money management e non solo.
  3. Ha assunto molti ex funzionari pubblici in ruoli senior: Deese e Adeyemo quando sono entrati in BlackRock avevano alle spalle un’esperienza tra le file del governo statunitense. Deese era stato senior advisor del presidente Barack Obama e vicedirettore del Consiglio economico nazionale, che adesso tornerà a dirigere nell’amministrazione Biden. Adeyemo, che è già stato nominato da Biden viceministro del Tesoro, era stato senior advisor di Obama nell’area dell’economia internazionale. Nel periodo passato in BlackRock aveva svolto tra l’altro il ruolo di chief of staff a interim di Fink. Thomas Donilon, che attualmente presiede la divisione di ricerca della società di asset management, è stato in passato consigliere di Obama sulla sicurezza nazionale (il fratello di Donilon, Mike, è stato il responsabile della strategia di Biden durante la sua campagna presidenziale).
  4. L’azienda quest’anno ha svolto un significativo ruolo di supporto nei confronti della Federal Reserve: l’unità di business Fma, che di fatto è la divisione di consulenza di BlackRock, separata da quella di gestione degli investimenti, ha svolto un ruolo importante quest’anno ai fini della risposta del governo statunitense alla pandemia di coronavirus. La Federal Reserve a marzo le ha affidato la gestione di un programma di emergenza di acquisto di asset.
  5. La Fed ha fatto affidamento su BlackRock anche durante la scorsa crisi finanziaria: Questa non è stata la prima volta che la società di gestione di investimenti ha dovuto difendere il suo legame con la Fed. Durante la crisi finanziaria mondiale del 2007-2009, la Federal Reserve Bank di New York ha chiesto alla divisione Fma di BlackRock di gestire asset di Bear Stearns e Aig, entrambe sull’orlo del crollo.

Nuova indagine dell’Oms sulle origini del Covid-19?