48 ore: cosa deciderà Enrico Letta dopo la riflessione?

0
405
Enrico Letta

Nella data del 10 marzo 2021 è stata fatta una richiesta all’ormai ex Presidente del Consiglio Enrico Letta. Quest’ultimo dichiara che necessita di 48 ore per decidere se prendere il posto di Zingaretti come Presidente dei Dem. Vediamo le sue dichiarazioni.

48 ore è il tempo necessario?

Secondo Enrico Letta sì. L’ormai ex Presidente del Consiglio dopo l’annuncio di una sua possibile candidatura come Presidente dei Dem scrive un post su Twitter: “Sono grato per la quantità di messaggi di incoraggiamento che sto ricevendo. Ho il Pd nel cuore e queste sollecitazioni toccano le corde più profonde. Ma questa inattesa accelerazione mi prende davvero alla sprovvista; avrò bisogno di 48 ore per riflettere bene. E poi decidere”. Basterà questo tempo per prendere una decisione di questo calibro?


Leadership collegiale dopo risvolto Zingaretti

Tornano le Sardine: le dimissioni di Zingaretti riaprono le scatolette

Zingaretti show: “Mi dimetto” ovvio se c’è il congresso


Chi è Enrico Letta

Nasce a Pisa nel 1966. La sua carriera politica inizia nel 1991 diventando presidente dei Giovani Democristiani Europei. Nel 1999 secondo governo D’Alema, diventa Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato. In seguito nel 2000 con il governo Amato diventa anche Ministro del commercio con l’estero. Europarlamentare dal 2004 al 2006 nel gruppo liberaldemocratico, dal 2001 al 2015 è deputato, iscritto dapprima al gruppo parlamentare della Margherita e poi a quello del PD. Nell’aprile del 2013 riceve l’incarico di Presidente del Consiglio dal rieletto Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. La sua carriera come Presidente del Consiglio non dura molto. Infatti nel febbraio 2014 riceve dalla Direzione Nazionale del Partito Democratico, guidato dal neo segretario Matteo Renzi, la richiesta delle sue dimissioni a causa della sfiducia/rivalità. Pertanto rassegnò le sue dimissioni per fare spazio al Governo Renzi.

Una possibile candidatura al femminile

Non solo Enrico Letta è tra i papabili candidati per prendere il posto di Zingaretti. Dopo le già avvenute critiche per i pochi posti dati alle donne, Debora Serracchiani starebbe valutando la sua candidatura. Sullo sfondo resta la richiesta di Base riformista del congresso nel 2022.