4 giugno 1917: viene istituito il Premio Pulitzer

0
204

Tra le maggiori onorificenze statunitensi e mondiali a livello letterario e artistico c’è il premio Pulitzer, che deve il suo nome a Joseph Pulitzer, giornalista ed editore nato il 18 aprile 1847 a Mako in Ungheria ed emigrato con la famiglia negli Stati Uniti nel 1864. Figlio di un ricco mercante ebreo, Joseph Pulitzer ricevette un’ottima educazione e da qui l’amore per la letteratura in generale.

Quando emigrò negli Stati Uniti Pulitzer si arruolò nell’esercito federale. Ottenuta la cittadinanza statunitense, lasciò le armi per dedicarsi al giornalismo. Iniziò, inoltre, la carriera politica presentandosi candidato per il Partito Repubblicano. A sorpresa, fu eletto e divenne deputato nel 1885. Durante la sua carriera, si fece portavoce dei cittadini lottando, già allora, contro la corruzione politica.

Molto giovane, a poco piu di trent’anni, era già ricco e, dopo aver conseguito la laurea in legge, investì il proprio denaro nell’acquisto dei quotidiani Evening Post e St Louis Evening Dispatch , che furono riuniti in unico giornale, il Saint Louis Post- Dispatch. Alcuni anni piu tardi, trasferitosi a New York, rilevò anche il quotidiano New York World dando ad esso grande popolarità ed aumentandone la diffusione. Ormai magnate della stampa, Pulitzer, nel 1903, dono’ due milioni di dollari alla Columbia University per la realizzazione di una scuola di giornalismo. Il progetto, però, fu portato a termine dopo la sua morte ed non vide, quindi, la realizzazione di tutti i suoi sogni. Dal suo lasciato nacque il celebre premio a lui intitolato.

Commenti