___4809

La Pro Loco Campus di Moliterno con la collaborazione del Comune di Moliterno, in provincia di Potenza in Basilicata e del Consorzio di Tutela del Canestrato di Moliterno IGP, e il sostegno della Regione Basilicata e del Parco Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, organizza come sempre la Sagra del Canestrato di Moliterno i.g.p che si svolgerà nei caratteristici vicoli del borgo medievale, con un accento sulla valenza storica di una produzione che accompagna da sempre la storia della comunità moliternese e della Val d’Agri in generale. L’evento enogastronomico che richiama appassionati e turisti da tutta la Basilicata e non solo, come da tradizione si svolgerà nei prossimi 9 e 10 agosto.

Quest’anno l’evento riserverà tante sorprese e tante novità per gli appassionati del gusto inconfondibile del prestigioso formaggio cui la Comunità Europea ha conferito la certificazione di Indicazione Geografica Protetta, ancora oggi unico caso in Italia per un formaggio.

Il Canestrato di Moliterno prende il nome dal Comune di Moliterno dove avviene la stagionatura, poiché il latte con cui viene prodotta la cagliata e la cagliata stessa vengono preparati nei comuni confinanti. Gli stagionatori di Moliterno raccolgono le forme, e grazie alle conoscenze tramandate da generazione in generazione, avviano la fase di stagionatura nei locali tradizionali detti fondachi che sono locali a piano terra del centro storico del paese. Il Canestrato di Moliterno è prodotto da 70% di latte di pecora e 30% di latte di capra. La cagliata viene fatta scolare in canestri di giunco, da cui il nome canestrato. Originariamente una delle caratteristiche principali era  la pezzatura generosa delle forme, di circa 5-6 chili a sei mesi di stagionatura. Negli ultimi anni si è preferito fare dimensioni più piccole per ottimizzare tempi di stagionatura.

Ci sarà spazio per la vendita del prodotto e per l’assaggio di prelibati piatti a base di Canestrato realizzati dai ristoratori del posto, ma anche un mercatino di artigianato tipico, tanta buona musica lungo tutto il percorso enogastronomico e i concerti conclusivi di Raffaele Tedesco il 9 agosto e gli Amarimai la sera successiva.

Dott.ssa Rosa Ferro

 

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here