3 facili consigli per usare la mindfulness nella natura

0
406

I medici in alcune parti del mondo prescrivono la natura ai loro pazienti. Ma non dobbiamo aspettare una prescrizione per beneficiare di tutto ciò che il mondo naturale ha da offrire. Ecco come chiunque può praticare la mindfulness nella natura per installare esperienze positive nel cervello e iniziare a condizionarlo a sperimentare più pace e gioia

Pratica di rimanere a terra

Puoi rimanere a terra in qualsiasi momento concentrandoti sulle piante dei tuoi piedi. Fai una passeggiata in una riserva naturale locale, attraverso una foresta o lungo un vicino specchio d’acqua. Quando i tuoi piedi toccano terra, invia la tua attenzione a loro. Sentite il ritmo di ogni passo. Come si sentono i tuoi piedi? Siete in calzini e scarpe? A piedi nudi? Freddi o caldi? Umidi o asciutti? Concentrarsi sui propri piedi e sui propri passi ci porta completamente nel momento presente, rompendo il cerchio dei pensieri discorsivi che altrimenti potrebbero prendere il sopravvento.

Diventa un osservatore

Vai in un luogo all’aperto preferito dove puoi immergerti nella natura. Poi, concentrati sulla temperatura dell’aria; senti la brezza dove tocca la tua pelle. Notate gli odori, e guardate davvero le cose che vedete – gronde, fiori, ecc. Se stai camminando, presta attenzione a come i tuoi piedi toccano il terreno, a come le tue gambe lavorano, a come le tue braccia oscillano ai tuoi lati. Mentre notate tutte queste sensazioni, non state ruminando. Quando sperimentate cose nella natura che vi portano pace, gioia o rilassamento, prendetevi davvero qualche minuto per notarle e lasciatele penetrare. Lasciate che quei sentimenti positivi riempiano il vostro corpo, ricordando che ogni volta che lo fate, state ricablando il vostro cervello per più felicità e resilienza. Questa è la neuroplasticità dipendente dall’esperienza, in poche parole.

Trovati una pietra qui e ora

Questa può essere qualsiasi pietra che si senta bene nel palmo della tua mano. Esci ad esplorare nella natura e vedi se riesci a scoprire una pietra che ti piace. Poi, sentitela, guardatela, nota tutto ciò che la riguarda. Concentrarsi sulla pietra vi farà uscire da schemi di pensiero non utili.