30° giornata di Serie B: Spal sola in testa

0
236

Ennesima copertina meritata per la Spal. La squadra di Ferrara vince ancora e con 55 punti balza al primo posto in classifica indisturbata. Durante le interviste a fine partita l’allenatore Semplici si gode il momento ed i complimenti, definendo la società biancazzurra un’isola felice. La rivale Frosinone perde a Bari, mentre il Verona disputerà la partita di chiusura della 30° giornata di serie B lunedì sera al Bentegodi.

SPAL – CESENA  2-0

In attesa che giochi il Verona, la Spal non fa sconti e batte il Cesena , condannandolo ad una settimana di  ritiro forzato alla ricerca di una svolta per uscire dal momento di crisi e dalla zona calda. Il primo gol avviene ancora per mano di Antenucci al 36°, che in sospetta posizione di fuorigioco segna di rapina dopo la spizzicata di testa del compagno Cremonesi. Al 61° la seconda rete della partita grazie all’uomo simbolo di questa Spal Capitan Mora, che chiude il match con una bella girata al volo di sinistro sull’ennesimo cross di Costa. Nota negativa per i ferraresi è aver terminato la partita in 9 uomini causa due espulsioni.

BARI – FROSINONE  1-0

Pomeriggio vittorioso per gli uomini di Colantuono  al San Nicola davanti a 22 mila tifosi baresi. Ne fa le spese il Frosinone, che causa la sconfitta odierna si vede scippare la testa della classifica dalla Spal. Il gol arriva al minuto 61, quando l’ex Ternana Furlan sfugge alla marcatura inserendosi bene in area di rigore e appoggia in rete di testa il cross da sinistra effettuato da Daprela.

CITTADELLA – PERUGIA  1-1

Padroni di casa che partono forte e si portano in vantaggio al 14°, quando Chiaretti entra in area dal vertice destro e mette una palla invitante rasoterra per il movimento di Litteri che con un po’ di fortuna batte il portiere perugino segnando l’undicesimo gol stagionale. La squadra di Bucchi non ci sta a perdere il treno per i play off e a inizio ripresa si guadagna un calcio di rigore che Di Carmine segnerà portandosi anche lui a quota undici in campionato.

BENEVENTO – ENTELLA  0-0

Vittoria che manca al Benevento da quattro partite, digiuno che l’ha fatto scivolare in quarta posizione e consentendo al Bari di avvicinarsi.

SPEZIA – AVELLINO  2-1

La squadra di Novellino va in vantaggio al 17° grazie ad un bel gol di testa messo a segno da Ardemagni su assist perfetto di D’Angelo. Gioia che non dura tanto per i lupi, visto che il portiere Radunovic pasticcia malamente su una conclusione non irresistibile da 35 metri di Djokovic e palla che lentamente finisce in rete, anche se Granoche si avventa sul pallone quando la palla era appena dentro la porta, non è ancora chiaro a chi verrà assegnato il gol. Partita che prende una piega sbagliata per gli ospiti, che subiscono la rimonta al 69° quando Piccolo trova in area di rigore El Diablo Granoche che in tuffo di testa sigla la vittoria per i suoi. Match che finisce tra le polemiche e le proteste di Novellino e soci, visto che l’Avellino lamenta la mancata assegnazione di ben tre calci di rigore.

SALERNITANA – BRESCIA  2-0

Torna alla vittoria la Salernitana che allo stadio Arechi sconfigge un Brescia in dieci uomini, lasciandolo nei bassi fondi della classifica. Le reti avvengono tutte nel secondo tempo per merito  delle punte Salernitane. Il primo al 56°, quando Coda anticipia l’uscita del portiere bresciano su ottimo assist di Rosina. Il secondo all’86° grazie a Donnarumma che su calcio d’angolo resiste alla marcatura del difensore e di testa consegna la vittoria ai suoi.

LATINA – CARPI  0-1

Nel posticipo delle 18.00 il Latina cerca punti salvezza contro il Carpi. La squadra di casa ha pareggiato fino ad ora 16 partite su 29. Match che vede protagonisti entrambi i portieri, autori di ottime parate che hanno contribuito a tenere in corsa le loro squadre. La svolta arriva al 70° quando Fedato pesca Mbakogu con un passaggio alto filtrante. L’attaccante del Carpi brucia in velocità il suo marcatore e con un tiro in mezza sforbiciata porta avanti gli ospiti.

Novara – Pro Vercelli  domenica ore 15.00

Ternana – Trapani  domenica ore 15.00

Vicenza – Pisa  domenica ore 17.30

Verona – Ascoli  lunedì ore 20.45

CLASSIFICA TEMPORANEA: Spal 55, Frosinone 53, Hellas Verona 52, Benevento 48, Bari 46, Cittadella 44, Spezia 44, Perugia 44, Novara 43, Virtus Entella 43, Carpi 43, Avellino 36, Salernitana 36, Ascoli 34, Pisa 33, Pro Vercelli 32, Cesena 31, Latina 31, Brescia 31, Vicenza 30, Trapani 26, Ternana 23.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here