FP2 Gp Austria: Mercedes davanti, Vettel insegue

0
122

Dopo una mattinata dedicata alla prima sessione di prove libere, la Formula 1 torna sul circuito di Spielberg, in Austria, per le FP2. La seconda sessione ha riconfermato il valore delle Mercedes, già visto durante le FP1, ma ha anche lasciato una porta aperta alla Ferrari, che insegue le schegge d’argento con un Vettel sempre più vicino.
Il tedesco della Ferrari, sicuro di poter rimediare agli errori commessi in Francia, si è infatti staccato di pochissimo dal tempo di Bottas (secondo con 1’04″755) e ha migliorato le sue prestazioni rispetto alle prime prove. Il migliore rimane però Hamilton, che sembra trovarsi perfettamente a suo agio sulla sua W09 completamente ridisegnata a livello aerodinamico, e che stacca il compagno di squadra finlandese di quasi due decimi.
Inseguono, dietro a questa agguerrita top tre, i due piloti Red Bull, che in Austria si sentono un po’ di casa (nel cosiddetto Red Bull Ring) con Daniel Ricciardo al quarto posto e Max Verstappen al quinto.
Per trovare l’altra Rossa bisogna invece scendere al sesto posto, con Raikkonen che perde ben quattro decimi rispetto al compagno e appare in difficoltà sul bilanciamento della sua monoposto. La SF71-H sembra soffrire leggermente la prestazione assoluta sul giro, ma stupisce, come era successo in Francia, sul passo gara, uguale se non migliore della Mercedes.
A regalare un po’ di emozione e tante domande è lo strano comportamento delle mescole Pirelli in queste prime due sessioni: un grande passo di Hamilton con le soft, un po’ di rallentamento per Bottas e Vettel con le ultrasoft e una strana usura per le Red Bull con le stesse Pirelli viola porta a domandarsi quali saranno le scelte dei team in vista della qualifica di domani.
Alle spalle dei top team continua la lotta per i migliori degli “altri” don le due Haas in grande forma, al settimo e ottavo posto, e la Toro Rosso di Gasly che insegue al nono, nonostante un problema al braccetto della sospensione anteriore sinistra. Bella prestazione per Stoffel Vandoorne, decimo davanti al compagno di squadra due volte campione del mondo, solo diciannovesimo. Alonso ha infatti passato gran parte della sua sessione ai box, colpevole di aver grattato il fondo su un cordolo.
Per capire con più chiarezza le scelte e le reali prestazioni delle monoposto bisognerà aspettare domani, con la terza sessione di libere programmata per le ore 12 e, soprattutto, le qualifiche di gara, in diretta Sky dalle 15.

RISULTATI SECONDA SESSIONE DI PROVE LIBERE (FP2) 29 GIUGNO:
1 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’04″579
2 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’04″755
3 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’04″815
4 – Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 1’05″031
5 – Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 1’05″125
6 – Kimi Raikkonen (Ferrari) – 1’05″265
7 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’05″429
8 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’05″559
9 – Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’05″758
10 – Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’05″930
11 – Carlos Sainz (Renault) – 1’05″999
12 – Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’06″096
13 – Esteban Ocon (Force India-Mercedes) – 1’06″133
14 – Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1’06″199
15 – Nico Hulkenberg (Renault) – 1’06″273
16 – Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1’06″326
17 – Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’06″332
18 – Sergio Perez (Force India-Mercedes) – 1’06″354
19 – Fernando Alonso (McLaren-Renault) – 1’06″429
20 – Lance Stroll (Williams-Mercedes) – 1’06″626

RISULTATI PRIMA SESSIONE DI PROVE LIBERE (FP1) 29 GIUGNO:
1 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’04″839 – 39 giri
2 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’04″956 – 39
3 – Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 1’05″072 – 42
4 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’05″180 – 29
5 – Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 1’05″483 – 22
6 – Kimi Raikkonen (Ferrari) – 1’05″776 – 31
7 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’06″028 – 31
8 – Esteban Ocon (Force India-Mercedes) – 1’06″055 – 40
9 – Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’06″215 – 31
10 – Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’06″394 – 36
11 – Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1’06″400 – 32
12 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’06″404 – 23
13 – Carlos Sainz (Renault) – 1’06″427 – 29
14 – Sergio Perez (Force India-Mercedes) – 1’06″455 – 42
15 – Nico Hulkenberg (Renault) – 1’06″479 – 35
16 – Lance Stroll (Williams-Mercedes) – 1’06″567 – 32
17 – Fernando Alonso (McLaren-Renault) – 1’06″612 – 30
18 – Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’06″698 – 30
19 – Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’06″871 – 45
20 – Robert Kubica (Williams-Mercedes) – 1’07″424 – 38

ORARI DIRETTE E DIFFERITE GP DI AUSTRIA 2018:
venerdì 29 giugno 2018:
ORE 9.35 – prove libere GP3 – diretta Sky Sport
ORE 11 – prima sessione prove libere Formula 1 (FP1) – diretta Sky Sport
ORE 13 – prove libere Formula 2 – diretta Sky Sport
ORE 15 – seconda sessione di prove libere Formula 1 (FP2) – diretta Sky Sport
ORE 16.55 – qualifiche Formula 2 – diretta Sky Sport
ORE 17.45 – qualifiche GP3 – diretta Sky Sport

sabato 30 giugno 2018:
ORE 10.15 – gara 1 GP3 – diretta Sky Sport
ORE 12 – terza sessione di prove libere Formula 1 (FP3) – diretta Sky Sport
ORE 15 – qualifiche Formula 1 – diretta Sky Sport
ORE 16.45 – gara 1 Formula 2 – diretta Sky Sport
ORE 19:45 – qualifiche di Formula 1 – differita TV8

domenica 1 luglio 2018:
ORE 10 – gara 2 GP3 – diretta Sky Sport
ORE 11.10 – gara 2 Formula 2 – diretta Sky Sport
ORE 15:10 – Gran Premio Formula 1 – diretta Sky Sport
ORE 21 – Gran Premio Formula 1 – differita TV8

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here