22 Giugno 2020: giornata della foresta pluviale. Festeggiamo l’Amazzonia e le sue meraviglie

Oggi giornata dedicata alle foreste pluviali del globo. Protagonista assoluta l’Amazzonia, che da sola copre un terzo di tutte le foreste rimaste nel pianeta.

0
437
Il Rio delle Amazzoni, in Amazzonia

Sono due le giornate mondiali dedicate alle foreste. Il 21 marzo si celebra la Giornata internazionale delle foreste istituita nel 2012 dalle Nazioni Unite. Necessaria per accrescere la consapevolezza dell’importanza di tutti gli alberi che compongono il polmone verde del nostro pianeta, di cui la foresta dell’Amazzonia ne è i fulcro.

Oggi, 22 giugno, festeggiamo la giornata mondiale della foresta pluviale. Rainforest Partnership lanciò questa iniziativa per la prima volta il 22 giugno 2017, come sforzo collaborativo per sensibilizzare e incoraggiare azioni atte a proteggere le foreste pluviali di tutto il mondo. Rainforest Partnership si dedica alla protezione e alla rigenerazione delle foreste pluviali tropicali attraverso progetti basati sulla comunità Amazzone.

La foresta dell’Amazzonia

L’Amazzonia copre un terzo delle foreste del globo. Con la sua varietà di piante e animali, è una preziosissima risorsa naturale, fondamentale per la sopravvivenza della vita sulla Terra. Infatti è proprio dalle foreste che otteniamo il 20% dell’ossigeno che respiriamo e l’acqua dolce che beviamo. Assorbono il nostro biossido di carbonio, stabilizzano i modelli climatici e ospitano metà delle specie animali e vegetali del mondo.

La foresta dell’Amazzonia gioca inoltre un ruolo fondamentale nella lotta al cambiamento climatico, ma purtroppo si trova a dover combattere ogni giorno la devastazione causata dalla deforestazione incontrollata da parte dell’uomo. Ogni minuto perdiamo qualcosa come 40 campi da calcio dalle foreste pluviali.

Una perdita che minaccia la biodiversità e mette in pericolo la salute del nostro pianeta. La deforestazione provoca infatti il 15% delle emissioni globali di anidride carbonica, accelerando il cambiamento climatico in maniera esponenziale.

Come contribuire?

Cosa è possibile fare nella giornata mondiale della foresta pluviale?

  • Informarsi sulla sopravvivenza delle foreste pluviali, quali sono e perché sono in pericolo, diffondendo a nostra volta le informazioni
  • Effettuare donazioni a chi lotta ogni giorno per proteggere queste foreste.
  • Mangiare meno carne. Nonostante la convinzione comune che il disboscamento sia il principale colpevole del declino delle foreste pluviali, la produzione di carne bovina è di gran lunga la principale causa di deforestazione tropicale in Amazzonia. Circa 2,71 milioni di ettari della foresta pluviale vengono distrutti ogni anno in America Latina, specialmente in Brasile, per convertire le foreste in ranch.
  • Acquistare prodotti provenienti da foreste sostenibili.
  • Viaggiare in modo sostenibile.
Commenti