20 missili Tomahawk americani inesplosi in mano ai russi

0
949
20 missili Tomahawk americani

Secondo le fonti del Ministero della Difesa russo, le forze russe sono riuscite a recuperare e disattivare circa 20 missili Tomahawk americani lanciati durante le ostilità in Siria.

20 missili Tomahawk americani recuperati dalle Forze Armate Russe presenti in Siria

I giornalisti russi hanno insinuato che Mosca ha utilizzato sistemi di guerra elettronica in Siria per disattivare i missili Tomahawk in questione. Ancora una volta, secondo i giornalisti russi, la maggior parte dei missili americani non è esplosa, ma è caduta a terra. Ciò confermerebbe l’opzione discussa per i sistemi di guerra elettronica usati.

Tuttavia, dalle informazioni diffuse dai media russi sull’argomento, non è chiaro il periodo in cui i missili sono “catturati”.


Droni Americani si schiantano a seguito di una collisione in Siria


I 20 missili Tomahawk americani disattivati da sistemi di guerra elettronica di ultima generazione

Secondo diverse fonti, qualche tempo fa Mosca ha dispiegato i sistemi di guerra elettronica Krasukha-4 in diverse posizioni in Siria in protezione sia dell’esercito siriano che delle unità russe stanziate in diverse parti del Paese.

Le informazioni diffuse dal Ministero della Difesa russo sostengono che gran parte dei missili disattivati sono trovati e inviati per l’analisi dalla Siria alla Russia.

Una tale situazione non è positiva per Washington, dato che i Tomahawk sono uno dei principali missili dell’esercito statunitense. Tutto questo permetterebbe a Mosca non solo di conoscere la tecnologia americana utilizzata, ma anche di sviluppare una difesa efficace contro i Tomahawk.

Va notato che oltre a fonti russe e siriane, informazioni simili sono diffuse anche da fonti iraniane, che confermano lo spostamento di missili americani da Damasco a Mosca.


Forze Russo Siriane eliminano più di 300 terroristi dell’ISIS


La tecnologia catturata aiuterà la Russia a sviluppare nuovi sistemi di disturbo anti Tomahawk

I funzionari russi hanno promesso che l’esame dei Tomahawk inesplosi, recuperati da Mosca, permetteranno alla Russia di sviluppare nuove attrezzature di disturbo.

Avendo questo missile in mano, possiamo capire chiaramente quali sono i canali di comunicazione, informazione e controllo, di navigazione e di ricerca del raggio d’azione E conoscendo tutti questi parametri, saremo in grado di contrastare più efficacemente questi missili da crociera.Monitorandoli in tutte le fasi del loro dispiegamento in combattimento“, ha detto Vladimir Mikheev, consigliere del primo vice direttore generale del gruppo statale russo KRET electronics.

Altri esperti russi hanno detto che i Tomahawks avrebbero rivelato i segreti degli ultimi sistemi di navigazione missilistica.

Commenti