19 gennaio 1809 – nasceva Edgar Allan Poe, maestro del romanzo gotico

0
355
Edgar Allan Poe

Uno degli scrittori gotici più grande di tutti i tempi, insieme a H.P. Lovecraft e al più moderno Stephen King. Personaggio ironico e carismatico, ma anche bizzarro e tormentato. I mille volti di Edgar Allan Poe.

Di lui ha già parlato in maniera esaustiva la mia brava collega Elisa Vilucchi, e se volete rendervene conto di persona vi linko qui sotto il suo articolo. Oggi lo ricordiamo in occasione della sua nascita, avvenuta il 19 gennaio del 1809.

Nato da due attori girovaghi, dopo l’allontanamento del padre e la morte della madre viene adottato da un ricco mercante, il signor Allan: da cui il doppio cognome, Allan Poe.

Gli studi sono da sempre discontinui e il ragazzo manifesta un problema col gioco d’azzardo. Il patrigno rifiuta di pagare i debiti che accumula, e questo porta a dissidi tra i due. Decide quindi di lasciare la casa paterna e arruolarsi nell’esercito.

Dal 1829 comincia a pubblicare le sue opere, dapprima anonimo, poi firmando col suo nome, ma con scarso successo. Poemi e versi satirici, e nel frattempo si iscrive all’accademia militare di West Point, da cui viene presto espulso per disobbedienza. I suoi scritti cominciano a girare, e nel 1835 ottiene a Richmond il posto di direttore al Southern Literary Messenger.

Un evento peculiare della sua vita è la storia d’amore con la cugina Virginia. I due si erano incontrati la prima volta quando lei aveva appena sette anni, Edgar ne aveva venti ed era appena stato congedato dall’esercito.

Nel 1832 Poe si trasferisce a Baltimora, in affitto vicino alla famiglia della giovane. Quando poi inizia a lavorare per il giornale di Richmond la zia, madre di Virginia, inizia a parlargli di un suo possibile matrimonio con la ragazza, all’epoca appena dodicenne. Lo scrittore si offre di aiutare zia e cugina, se si trasferiranno a Richmond: il 16 maggio 1836 Edgar, ventisettenne, sposa Virginia, tredicenne (anche se sui documenti risulta ventunenne).

Il matrimonio appare felice, anche se la salute della giovane sposa è malferma e finisce col lasciarlo nel 1847, ad appena ventiquattro anni.

Tra i racconti più famosi di Edgar Allan Poe possiamo ricordare Il corvo, Il gatto nero, La maschera della Morte Rossa, Il ritratto ovale, Il pozzo e il pendolo e soprattutto quello che ancora oggi è considerato il capostipite dei romanzi gialli, I delitti della Rue Morgue.

Leggi i romanzi di Allan Poe su Kindle Gratis

Personaggio ambiguo, con problemi di alcolismo soprattutto nel periodo della morte della moglie, Edgar Allan Poe non si riprese mai del tutto dalla sua perdita. La raggiunse infatti appena due anni dopo, in circostanze mai del tutto chiarite (semincosciente, forse ubriaco e con addosso abiti di chissà chi). Era il 7 ottobre 1849.

Edgar Allan Poe muore il 7 ottobre 1849

Oggi quindi celebriamo questo grande autore, sicuramente preso a modello da molti venuti dopo, e che a distanza di anni continua ad affascinare e coinvolgere, e perché no, anche a dividere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here