Direttamente da Siviglia arriva ufficialmente la notizia che l’italiano Vincenzo Montella è il nuovo allenatore del club andaluso.

Terminata poche ore fa la trattativa tra l’ex mister del Milan e la società della squadra quattro volte di seguito proclamata vincitrice dell’Europa League.
‘L’aeroplanino’ è atteso proprio nella giornata di domani a Siviglia per firmare il contratto che lo terra legato al club per un anno e mezzo.
Questo il comunicato ufficiale dal sito della società : “Principio di accordo con Montella per dirigere il Siviglia: l’allenatore viaggerà domani a Milano per ufficializzare il suo svincolo dal Milan e nella notte tornerà a Siviglia, per svolgere il suo primo allenamento nella giornata di sabato. Il Siviglia e il tecnico italiano Vincenzo Montella hanno stipulato un principio di accordo affinchè l’italiano diventi l’allenatore della prima squadra fino al giugno 2019. L’accordo sarà in essere una volta che Montella avrà trovato un accordo con il Milan per lo svincolo, che lo stesso tratterà questo venerdì negli uffici del club rossonero. Una volta firmata la sua buonuscita Montella tornerà a Siviglia nella tarda nottata di venerdì per firmare il suo nuovo contratto, mettersi alla guida della squadra e dirigere il primo allenamento sabato mattina, prima della presentazione ufficiale. Intanto che accade ciò, l’allenamento di oggi verrà diretto dai tecnici Luis Tevenet e Carlos Marchena. A breve si conosceranno i dettagli sullo staff del nuovo tecnico del Siviglia.”

Si conosce già l’identità dei nuovi collaboratori di Vincenzino, tra questi spicca il nome del celebre Enzo Maresca, ex calciatore del Siviglia.

Il neo-CT, a febbraio, si vedrà già di fronte una sfida suggestiva e affascinante in Champions League. Ad attenderlo è il Manchester United del portoghese Josè Mourinho. In Liga, invece, la prima gara ufficiale sarà il derby contro il Betis.

Per il successore di mister Berizzo, esonerato lo scorso 20 dicembre dopo il pesante ko contro il Real Sociedad, sono pronti 3 milioni lordi a stagione.
Il campano trova una squadra ben posizionata ad un ottimo quinto posto in campionato.

Tra i nomi dei papabili candidati alla panchina, vi erano anche quelli di Walter Mazzarri, Javi Gracia, Thomas Tuchel. A prevalere, da quanto detto, è stato, però, l’ex attaccante della Roma per via del suo gioco ritenuto molto più simile a quello del precedente mister.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here