15/16 maggio: sta arrivando l’eclissi lunare totale

0
403

Alziamo lo sguardo il 15/16 maggio, per vedere lo spettacolo rosso sangue che è un’eclissi lunare totale. Ecco come e dove vederla!

Appuntamento il 15/16 maggio, per i fan del cielo notturno

Un’eclissi lunare si verifica quando la luna piena scivola nell’ombra della Terra e coloro che guardano dal Sud America e dal lato orientale del Nord America sono pronti per uno spettacolo. Se sei un cacciatore di eclissi che vive nell’ovest del Nord America, o in Africa o in Europa, potrai anche sperimentare la vera bellezza sotto forma di eclissi lunare non totale, ma parziale. Una tale eclissi può essere una meraviglia da vedere, in quanto offre agli spettatori la possibilità di assistere all’effetto lanterna giapponese, secondo Farmer’s Almanac. In tali momenti la superficie della luna appare del colore del rame incandescente, degradandosi fino a una bella “coppa gialla non eclissata”.

Tempi precisi dell’eclissi totale il 15/16 Maggio

Il fenomeno si verificherà prima dell’alba del 16 maggio, più precisamente quindi nella notte tra il 15 e il 16 maggio 2022. Il fenomeno sarà visibile dall’Italia solo parzialmente: nelle fasi iniziali fino all’inizio della totalità. Naturalmente, poiché si tratta di un’eclissi lunare piuttosto che solare, non devi preoccuparti di danneggiare gli occhi alzando lo sguardo. E se perdi questo evento? Non preoccuparti. Il prossimo avverrà il 7-8 novembre 2022.

Eclissi Lunare: “luna dei Fiori di Sangue” di 84 Minuti

Qui sotto riportiamo alcuni esempi per il nord, centro e sud Italia:

  • QUANDO: !5/16 maggio 2022
  • ECLISSI LUNARE TOTALE: sì
  • A CHE ORA:
    • Milano: 
      • durata: 2h22m10s
      • durata copertura totale del disco lunare: 25m12s
      • inizio penombra: 3:32:05
      • eclissi parziale: 4:27:52
      • inizio eclissi totale: 5:29:03
      • massimo: 5:50:44
      • tramonto Luna: 5:54:15
      • fine: sotto l’orizzonte
      • eclissi parziale: sotto l’orizzonte
      • Penombra: sotto l’orizzonte
    • Roma:
      • durata: 2h19m9s
      • durata copertura totale del disco lunare: 22m11s
      • inizio penombra: 3:32:05
      • eclissi parziale: 4:27:52
      • inizio eclissi totale: 5:29:03
      • massimo: 5:47:50
      • tramonto Luna: 5:51:14
      • fine eclissi totale: sotto l’orizzonte
      • parziale: sotto l’orizzonte
      • fine penombra: sotto l’orizzonte
    • Palermo:
      • durata: 2h25m20s
      • durata copertura totale del disco lunare: 28m22s
      • inizio penombra: 3:32:05
      • eclissi parziale: 4:27:52
      • inizio eclissi totale: 5:29:03
      • massimo: 5:54:30
      • tramonto Luna: 5:57:25
      • eclissi totale: sotto l’orizzonte
      • fine eclissi parziale: sotto l’orizzonte
      • fine penombra: sotto l’orizzonte

Altre zone dell’Europa, a est, vivranno solamente un’eclissi parziale. Per noi in Italia lo spettacolo sarà invece (quasi) completo, visto che ci perderemo solamente la fase finale, quella dell’uscita della Luna dal cono d’ombra generato dalla Terra. In quel momento, infatti, la Luna sarà già tramontata. Qui il video per vedere l’eclissi lunare totale:

Ricordiamo che le eclissi lunare possono essere di tre tipi:

  • penombrale: la Luna transita per la penombra della Terra
  • parziale: la Luna transita parzialmente attraverso l’ombra della Terra e ne viene occultata solo una parte
  • totale: la Luna transita completamente attraverso l’ombra della Terra. Comprende anche le fasi di penombra e parziale

Perchè diventa rossa?

Durante un’eclissi totale (ma non solo), la Luna diventa di colore rossastro. Il motivo è legato alla rifrazione della luce da parte dell’atmosfera della Terra: quando la Luna è nel cono d’ombra del nostro pianeta, la luce del Sole passa attraverso l’atmosfera della Terra che ne assorbe una piccola frazione – quella con frequenza prossima al blu. Alla nostra vista la Luna appare dunque illuminata con una lunghezza d’onda corrispondente alla gradazione rossastra.

Oltre: la grande congiunzione ( 18 maggio )

Pochi giorni dopo l’imminente eclissi, il 18 maggio, un altro trattamento di metà mese, poiché la rara congiunzione di Marte e Nettuno è resa visibile nei momenti pre-alba. Marte è facile da individuare, essendo rosso mandarino. E il 18, Nettuno sarà a soli 0°34′ a nord di esso: con un binocolo o un telescopio, sarai facilmente in grado di saltare sul pianeta e dare un’occhiata più da vicino a quel lontano Grande Pianeta Blu.