La tipica colazione inglese, include uova fritte, strapazzate o in camicia, bacon fritto o alla piastra, salsicce, fagioli bianchi, succo d’arancia e o caffè.

A metterlo in evidenza è stata una recente ricerca condotta dalla dottoressa Daniela Jakubowicz e presentata alla Società di Endocrinologia degli Stati Uniti. Questo può essere dovuto al fatto che lo stomaco secerna una quantità inferiore di grelina, un ormone prodotto nel tratto intestinale che regola la fame e il nostro livello di sazietà.

Sembrerebbe infatti che una colazione abbondante come quella inglese ritardi la sensazione di fame durante il giorno evitando così di ingerire grandi quantità di cibo negli altri pasti della giornata (in particolare a pranzo) e di stuzzicare ad ogni ora. Questo comporta quindi un minore introito di calorie e quindi una conseguente riduzione di peso.

Un altro studio effettuato da ricercatori dell’Università del Connecticut (Stati Uniti) pubblicato nel 2010 nella rivista Nutrition Research, ha confermato la precedente teoria sottolineando che la colazione inglese contribuisce al dimagrimento in quanto è costituita pricipalmente a base di uova e carne. Le proteine contenute in questi alimenti infatti, prolungano il senso di sazietà e impediscono che una persona passi gran parte della giornata a stuzzicare a tutte le ore evitando quindi di ingerire troppe calorie.

Nel 2011, l’Università di Alabama (Stati Uniti) pubblicò nella rivista Journal Of Obesity una ricerca che metteva in evidenza che avere lo stomaco pieno fin dalle prime ore del mattino e consumare grassi appena svegli, attiva il metabolismo in modo efficace e aumenta la capacità di bruciare calorie durante il resto della giornata. Inoltre, la dottoressa Molly Bray, direttrice di questa ricerca, ha affermato che la colazione inglese è un’opzione salutare purché non si consumino i grassi in modo eccessivo. Inoltre, le persone che mangiano di più a colazione, dimostrano una maggiore capacità di concentrazione. Per esempio i bambini che fanno una colazione a base di uova tipicamente inglese, hanno più capacità di comprensione verbale che i bambini che mangiano poco a colazione. Nello stesso anno L’Università di Tel Aviv (Israele) aveva confermato dopo un altro esperimento effettuato su diversi soggetti in sovrappeso, che le persone che facevano una colazione abbondante a base di proteine e carboidrati perderavano peso facilmente e riducevano la loro circonferenza addominale in maniera visibile mentre le persone che non mangiavano la mattina o che facevano una colazione povera, tendevano a mangiare di più a cena e quindi non scendevano di peso.

Un’ultima ricerca americana effettuata recentemente da un gruppo di investigatori dell’Università del Minnesota (Stati Uniti), dopo aver esaminato 2000 persone durante 5 anni è giunta alla conclusione che il 25% dei soggetti studiati aveva la tendenza a ingrassare o a non dimagrire in quanto con la speranza di perdere peso, si privavano di mangiare a colazione. Il resto del gruppo invece, riusciva a perdere dai 2-3 chili di peso in più rispetto agli altri in quanto iniziavano la loro giornata con una colazione abbondante.

La colazione inglese quindi, sembrerebbe un’ottima strategia per perdere peso ma anche un modo pe mantenersi in forma secondo quanto ci dicono questi studi. Tuttavia, tra esperti, nutrizionisti e altre entità di ricerca il dibattito è ancora aperto. Alcuni esperti hanno affermato che la colazione inglese non è salutare in quanto ricca di grassi che a lungo andare possono pergiudicare la nostra salute e non solo la nostra linea. “Probabilmente, mangiare uova e bacon fritto ogni giorno non aiuterà a ridurre il girovita  ma semmai contribuirà ad aumentarlo!” hanno dichiarato gli esperti.

Altri invece sostengono che questo tipo di colazione costituisce un’ottimo alleato della linea e della salute in quanto si tratta di un pasto completo ricco di sostanze nutritive e aiuta a mantenere un alto livello di sazietà per tutto il giorno.

Ma allora a chi bisogna credere?

Per chiarirci le idee, il dottor Fernando Cearra, nutrizionista della Società Spagnola di Dietetica e Scienze dell’Alimentazione, ha partecipato a un’intervista del giornale La Vanguardia di Barcellona. Una colazione sana, ha spiegato il dottore, deve includere sempre frutta, cereali e derivati del latte. Quello che non si dovrebbe mai mangiare a colazione invece sono le paste, le brioches e i prodotti industriali confezionati. Una colazione inglese può essere salutare ma utilizzando ingredienti freschi e genuini. Infatti mangiare una salsiccia congelata, un bacon confezionato e pomodori in scatola non è la stessa cosa che mangiare salsicce, bacon e pomodori freschi. Friggere gli alimenti con grassi animali non è lo stesso che friggerli nell’olio d’oliva, quest’ultimo molto più salutare. La colazione inglese, a base di prodotti congelati, confezionati, poco freschi e ricchi di grassi soprattutto animali, può arrivare a sfiorare le 800 calorie. È per questo motivo che la colazione inglese è vista come un pericolo per la salute. Ma se invece la mattina facciamo una colazione a base di prodotti freschi (uova, bacon e pane fresco preferibilmente integrale, utilizzando grassi vegetali e in piccole quantità), questo tipo di colazione ci farà sicuramente meglio che consumare le classiche merendine, brioches o prodotti di pasticceria e industriali. Per risparmiare calorie e grassi possiamo anche optare per bollire gli alimenti al posto di friggerli. Un uovo bollito o una salsiccia bollita perderanno sicuramente una certa quantità di grassi al contatto con l’acqua bollente. Se a questi ingredienti gli aggiungiamo una piccola porzione di frutta e uno yogurt preferibilmente magro e non zuccherato, avremo raggiunto il giusto apporto calorico a colazione senza mettere a rischio la nostra salute.

Dopo questa spiegazione del dottor Cearra e dopo altre risposte ottenute dagli esperti, possiamo concludere affermando che effettivamente, è possibile perdere peso e/o mantenersi in forma facendo una colazione inglese tuttavia, bisognerebbe personalizzare questa colazione in base al tipo di persona, alle sue caratteristiche e allo stile di vita che conduce (sedentario o attivo). Per questo motivo, se desideriamo perdere peso, è importante rivolgersi a un professionista della nutrizione in quanto quest’ultimo elaborerà una dieta personalizzata che ci aiuti a raggiungere il nostro obiettivo.

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here