112 anni: l’età dell’uomo più anziano del mondo

L'uomo più anziano del mondo ha detto che il suo segreto per una vita così longeva è sempre stato quello di sorridere

0
222
112 anni

Weighton e i suoi 112 anni

Guinness World Records ha onorato Bob Weighton del titolo “uomo più anziano del mondo”. Il vecchietto del Regno Unito con i suoi 112 anni è stato insignito del titolo il 30 Marzo 2020, appena un giorno dopo il suo compleanno. Dunque una bella notizia, notizia di cui abbiamo bisogno soprattutto in tempi duri come quello che stiamo vivendo; la storia di Weighton è un inno alla vita e forse ci ricorda che possiamo uscire dalla tristezza e pensare alla vita e sperare che sia lunga e piena.

Un’onorificenza a distanza

Il centododicenne ha però preso atto del suo attestato di vita più lunga del mondo a distanza; l’uomo infatti è stato onorato da lontano. A causa delle regole di distanziamento sociale, attualmente vigenti, il giudice del Guinness non ha potuto consegnare direttamente la pergamena al signor Weighton. Gli operatori della casa di riposo, ove soggiorna il vecchio Bob, hanno fatto le veci del giudice consegnando il certificato a distanza di sicurezza.

Le dichiarazioni del signor Bob

Bob Weighton è orgoglioso dei suoi 112 anni, della sua vita lunghissima. Il signore inoltre ha dichiarato: «sono molto contento di essere stato in grado di vivere così a lungo e farmi così tanti amici. Non mi sarei mai aspettato di essere un detentore di record». Weighton ha altresì rivelato i suoi segreti per una vita lunga: sorridere alla vita e prendere i giorni senza tanti programmi. Il signor Weighton ha ricevuto il titolo record dopo la morte di Chitetsu Watanabe in Giappone, avvenuta il 23 febbraio a 112 anni e 355 giorni.

Un po’ di vita privata

Di Bob Weighton non sappiamo solo la recente onorificenza ma sappiamo anche che è stato sposato con una donna di nome Agnese, che è padre di tre figli, nonno di dieci nipoti e bisnonno di venticinque pronipoti.

Commenti