Week-end a Orta San Giulio

Consigli pratici per un week-end sul Lago d’Orta all’insegna del relax, del buon cibo e di lunghe passeggiate.

Questo resoconto di viaggio è dedicato a tutti quei piemontesi e lombardi che non sono mai stati sul lago d’Orta prima d’ora. E’ dedicato soprattutto a loro perché, ovviamente, i cugini italiani che abitano troppo distanti da qui sono scusati se non lo conoscono…o se abitano troppo distanti per poterci fare solo un week-end.

Il Lago d’Orta è uno specchio d’acqua incastonato tra valli verdi e ville d’epoca nelle provincie di Novara e Verbano-Cusio-Ossola. Se ci si vuole immergere nel romanticismo questo è il luogo ideale; a partire da Orta, paese da cui il lago prende il nome, affacciato su acque limpide con la sua piazzetta in stile medioevale e le viuzze antiche dove il sole arriva solo verso mezzogiorno tanto sono strette. Dalla piazza di Orta si gode di una meravigliosa vista sull’isola di San Giulio, isoletta più al largo, e da qui partono i battelli per fare il giro del lago o per raggiungere l’isola ogni mezz’ora circa. San Giulio è minuscola e ospita un’abbazia benedettina con una piccola, ma molto bella, chiesetta nella cui cripta è custodita la reliquia del santo. Per girarla tutta in tranquillità bastano quindici minuti e si tratta di un percorso di silenzio e riflessione (se i turisti lo permettono). Sull’isola non c’è nient’altro, a parte un piccolo ristorante affacciato sul lago.

Tornando ad Orta per cercare un buon posto dove consumare il pasto ci si ritrova all’antica osteria Al Boeuc, luogo minuscolo, ma semplice, dall’atmosfera particolare, situato nella viuzza parallela a quella principale del paese. Se si cerca il gelato, le gelaterie non mancano e lo si può tranquillamente gustare su una panchina del lungo lago, oppure seduti su qualche muretto scenografico sulla strada acciottolata che porta alla chiesa; Orta è fatta per passeggiare e fermarsi ogni tre passi a scattare una foto e gli amanti della fotografia non resteranno delusi.

A pochi chilometri da Orta si trova il Sacro Monte dove si può trovare un pò di ristoro dal caldo sotto le fronde degli alberi. Il luogo ospita 13 cappelle in cui sono rappresentate scene della vita di San Francesco con statue a grandezza naturale e suggestivi affreschi. Dalla cima del Sacro Monte si gode di una vista sul lago davvero mozzafiato.

E’ una meta splendida per una gita fuori porta, per un week-end o per chi organizza un giro del Piemonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *