Il vinile da indossare

Tutto ha inizio con lo stilista Karl Lagerfeld che per la sfilata primaverile del 2018 presenta al pubblico della moda una donna urbana e futurista, un’esploratrice che indossa stivali in pvc con guanti e cappello abbinato in vinile trasparente.

Una scelta che diventa subito trend.

Il vinile torna in passerella ed entra nei nostri guardaroba.

Un’invasione trasparente, qualcosa che non si vedeva dai tempi di Paco Rabanne a fine anni Sessanta, la plastica assume una nuova forma, spazia dagli accessori all’abbigliamento venendo proposto da molti altri marchi di moda.

Da Chanel a Prada fino a nuovi brand come Off-White: la plastica detta tendenza nella primavera estate 2018 e oltre, fino all’autunno inverno 2018/19.

Un materiale versatile al punto tale che anche con queste prime temperature estive possiamo indossarlo sotto forma di gioielli o borsa per non passare mai inosservata; insomma l’unico limite è la propria fantasia.

Questo tessuto non smette mai di stupire

Sin dai suoi primi utilizzi negli anni ’60 da sempre sinonimo di originalità e sperimentazione, come tessuto vedrà proprio in questi anni la sua ribalta; grazie ad una generazione in cerca di ispirazione e al mito dello spazio.

Viene scoperto da designer Andrè Courreges, Pierre Cardin e Paco Rabanne che con il loro stile moderno e futuristico, hanno colto l’aspetto high-tech di questo tessuto caratterizzando i loro disegni con forme geometriche semplici e linee rette angolari.

Ad esempio André Courréges, ispirato dagli stivali da astronauta, usa il vinile nella collezione “Moon Girl” (1964) per creare gli stivali bianchi lucenti che hanno accessoriato i suoi disegni: uno stivale a metà polpaccio con fessure aperte nella parte superiore.

Idea che presto viene riproposta ovunque.

Sfila sulla passerella una nuova visione fatta di forme architettoniche moderne e pulite dove gli indumenti vengono tagliati in modo netto.

 

Nel frattempo in Inghilterra, la pop art ispirò la stilista inglese Mary Quant che usando tessuti con rivestimento vinilico creò quello che verrà poi definito il “look bagnato” non solo negli impermeabili, ma anche in minigonne e abiti aderenti.

Successivamente a metà degli anni ’90, i vestiti in pvc compaiono prevalentemente nelle mode giovanili oltre ad apparire anche nei media, durante questi anni sarà infatti normale vedere presentatori, modelle, attrici, cantanti e altre celebrità indossare vestiti in vinile su tv e riviste.

Insomma nel corso di questi anni il rivestimento vinilico è stato in grado di adattarsi ad ogni generazione e man mano che le mode tornano, sembrerebbe proprio che il PVC appaia di nuovo protagonista delle ultime tendenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *