Undergang e Gorephilia: L’inferno è arrivato in Abruzzo.

Spread the love

La cupidigia del Death Metal norreno è arrivato in Abruzzo

 

 

 

 

La serata di ieri era dedicata agli amanti del death metal, quello puro e cattivo, quello che puzza di zolfo e carogna. Quello che ha l’odore dell’inferno,

 

Undergang e Gorephilia, rispettivamente provenienti dalla Danimarca e dalla Finlandia, hanno portato sul palco del TikiTaka, Francavilla al Mare (CH), uno stile duro, rigurgitato dalle viscere dell’inferno.

Ad aprire la serata sono stati i finnici Gorephilia. Il loro suono è tipico di quelle zone. Così cupo, lamentoso, il cantato è profondo, possiamo trovare un’assonanza, per chi non conosce il genere, con un lavandino quando ingoia l’acqua ed emette il classico rumore. Il suono è ronzante, metallico e pesante. È martellante ed ipnotico. Sullo stage del TikiTaka la band si presenta imponente. Sono in tutto cinque, uno dei due chitarristi “vive” per tutto il concerto una sorta di estasi degna di un amplesso.

Gli Undergang, come detto qualche riga più in su, sono danesi. La formazione è essenziale : chitarra, basso, batteria e voce. Il genere è sempre death metal, ma con un accenno di doom, il cantato è tetro e cupo, il corpo del singer si muove come in una sorta di possessione demoniaca . La follia del bassista che spesso imita il gesto dello stringersi una corda al collo oppure di mandare a quel paese chi era lì col telefono pronto ad immortalarlo calamitava l’attenzione.

L’atmosfera era davvero infernale. La luce rossa, l’headbanging selvaggio, che ha visto le lunghe chiome roteare, ed il pogo, hanno completato il quadro che si andaa delineando. Alla fine del concerto, un po’ come accade negli horror, la “possessione” da death metal è stata portata a termine.

Gli Undergang e i Gorephilia sono in giro con il Necrotortour e la prossima, nonché ultima data italiana, sarà l’11 luglio al Freakout Club di Bologna.

Questo è solo uno fra i tanti eventi che si sono presentati, e si presenteranno, al TikiTaka Village in provincia di Chieti.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *