Nello scontro della trentaquattresima giornata di Serie A, il Crotone passa per 2-1 sul campo dell’Udinese, costringendo i friulani ad incassare la loro undicesima sconfitta consecutiva. L’illusorio vantaggio siglato da Lasagna dopo poco più di cinque minuti di gioco, infatti, viene vanificato dalle reti di Simy prima e Faraoni poi, che permettono ai calabresi di abbandonare la zona retrocessione e scavalcare la SPAL in classifica, salendo al quartultimo posto con 29 punti. Resta invece a 33 punti la formazione bianconera, che ha perso ben ventuno partite: soltanto Verona (22) e Benevento (27) hanno fatto peggio finora.

L’Udinese intende ritrovare il successo nella sfida interna contro il Crotone alla Dacia Arena e lo dimostra sin dalle prime battute del match, trovando la via del gol dopo appena 6′: Maxi Lopez lancia Lasagna, quest’ultimo, spalle alla porta, si aggiusta il pallone col destro e batte Cordaz con una gran girata di sinistro su cui nulla può l’esperto estremo difensore scuola Inter. Per il classe ’92 ex Carpi si tratta del decimo gol in questo campionato, il quindicesimo in carriera in Serie A e il dodicesimo con la maglia dell’Udinese. La gioia dei friulani, però, dura pochissimo, in quanto il Crotone riesce a riportare il punteggio in equilibrio dopo poco più di un minuto: Nalini crossa al centro dalla sinistra e trova ben piazzato Simy, che con un sontuoso tocco di esterno sinistro elude la marcatura di Samir e beffa Bizzarri, siglando la rete dell’1-1.

L’Udinese prova a reagire, ma le sortite offensive dei bianconeri non rappresentano in alcun caso serie minacce per la retroguardia rossoblu, che gestisce senza particolari patemi d’animo gli attacchi dei padroni di casa. Nella ripresa il copione non cambia, anche se i bianconeri appaiono più determinati rispetto alla prima frazione di gioco e costruiscono qualche azione degna di nota, pur senza riuscire a tornare in vantaggio e a spezzare l’equilibrio. E così, nel finale, il Crotone ne approfitta per mettere a segno la rete del clamoroso quanto inaspettato sorpasso, con Faraoni che approfitta di una deviazione sugli sviluppi di un’azione iniziata da Simy per freddare Bizzarri. L’ex di turno, dunque, regala un successo preziosissimo alla squadra di Walter Zenga, che ora più che mai crede nella possibilità di salvarsi per il secondo anno di fila.

UDINESE (3-5-2): Bizzarri; Stryger Larsen, Danilo, Samir; Widmer (dal 53′ Zampano), Barak, Behrami, Fofana, Adnan; Lasagna, Maxi Lopez (dal 63′ Jankto). All.: Oddo

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni (dal 90′ Ajeti), Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis, Mandragora, Rohden; Trotta (dal 73′ Sampirisi), Simy, Nalini (dal 65′ Ricci). All.: Zenga

Marcatori: 5′ Lasagna (UDI), 7′ Simy, 86′ Faraoni (C).

Ammoniti: 58′ Behrami, 68′ Jankto (UDI).

Arbitro: Marco Di Bello.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here