The Punisher: chi ci salverà da Frank Castle?

THE PUNISHER è una serie televisiva statunitense in produzione dal 2017, che ad ora conta una stagione e 13 episodi. La serie, visto il successo ottenuto, è già stata rinnovata per una seconda stagione. The Punisher è stata trasmessa simultaneamente in tutti i paesi del mondo in cui è disponibile il servizio Netflix.

Ideata da Steve Lightfoot, è basata sull’omonimo personaggio dei fumetti creato della Marvel, ed è la sesta serie prodotta dall’accoppiata Marvel/Netflix, giunta cronologicamente dopo Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage, Iron Fist e The Defenders (quest’ultimo è il crossover delle prime quattro serie, al quale non ha partecipato Il Punitore in quanto al tempo ancora non aveva avuto la propria serie).

Il serial è di fatto uno spin-off di Daredevil, in quanto il famoso personaggio di Frank Castle (l’uomo che si cela dietro la “maschera” del Punitore) è stato introdotto in quest’universo Marvel nel corso della seconda stagione della serie sul Diavolo di Hell’s Kitchen (ovvero Matt Murdock aka Daredevil), nella quale risulta tra i protagonisti. The Punisher non è una serie supereroistica come ci si aspetterebbe, è in realtà un action condito da estrema violenza (a tratti), tipica del personaggio protagonista, storicamente furibondo e sempre in cerca di una guerra personale da combattere.

Ambientata a New York, la serie racconta le vicende di Frank Castle in seguito alla sua vendetta compiuta ai danni di chi gli ha massacrato la famiglia tempo prima. Castle, ormai convinto di aver completato la sua vendetta, viene contattato dal misterioso Micro, il quale rivelandogli delle scottanti verità lo rende consapevole che in realtà dietro alla morte dei familiari di Frank c’è ben altro sotto, una cospirazione che coinvolge personaggi che il protagonista credeva amici… Frank si ritroverà quindi costretto a ri-indossare i panni di The Punisher e dare inizio ad una nuova “guerra” personale contro un vecchio compagno d’armi che considerava un fratello. L’unico modo di fare giustizia che Castle conosce è fare ricorso alla violenza, inaudita, per vendicarsi di tutti coloro che gli hanno provocato il dolore incolmabile di aver perso moglie e figli.

La serie è stata accolta generalmente bene dalla critica, seppur con qualche parere discordante; ciò che ha messo d’accordo tutti è stata l’interpretazione del protagonista, Jon Bernthal, autore di una prova fantastica e molto intensa nei panni del tormentato personaggio principale. Per la natura delle scene proposte, è stato considerato uno show per adulti, sicuramente il più violento prodotto dalla Marvel. Il pubblico lo ha amato, motivo per cui aspetta con ansia l’uscita della seconda stagione.

Nel cast, oltre al già citato Bernthal (The Walking Dead, Daredevil, e molti ruoli da duro al cinema), come detto eccezionale interprete del Punitore (gli bastano anche solo dei semplici sguardi per far intendere la profonda cupezza che denota il suo personaggio), vi recitano: Ben Barnes (il suo vecchio compagno d’armi Billy Russo, già visto in Westworld – Dove tutto è concesso), Ebon Moss-Bachrach (il misterioso David Lieberman/Micro, l’attore è stato già visto in Girls e The Last Ship), Amber Rose Devah (la coraggiosa agente Dinah Madani), Daniel Webber (il giovane disturbato Lewis Wilson), Jason R. Moore (Curtis Hoyle, altro veterano compagno d’armi di Castle), Paul Schulze (lo spregevole William Rawlins/Agente Orange, visto recitare in I Soprano, 24, Nurse Jackie – Terapia d’urto e Suits), Jaime Ray Newman (la moglie di Lieberman, Sarah, l’attrice ha accumulato molta esperienza sul piccolo schermo) e Michael Nathanson (Sam Stein, collega di Madani). Da segnalare infine la presenza di Deborah Ann Woll (attrice conosciuta in True Blood), che anche qui riprende il ruolo della giornalista Karen Page, già interpretata sia in Daredevil che in The Defenders.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *