Serie A, 37a giornata. Atalanta-Milan 1-1

Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia va in scena AtalantaMilan, sfida valevole per la penultima giornata del campionato di Serie A.

Vincere per confermarsi in Europa League per il secondo anno di fila: è questo l’obiettivo di Atalanta e Milan che vogliono qualificarsi in Europa per provare a migliorare il risultato raggiunto in questo 2018 con le compagini uscite rispettivamente contro BorussiaDortmund e Arsenal.

Per quanto riguarda le formazioni, Gasperini, squalificato, punta sul 3-4-1-2, con Gomez e Barrow a guidare l’attacco dal primo minuto. Cristante, invece, sarà il trequartista ed agirà qualche metro più avanti rispetto a Castagne, De Roon, Freuler e Gosens, che invece formeranno la linea di centrocampo. In difesa, infine, avanti a Berisha ci saranno Toloi, Caldara e Masiello.

Kalinic guiderà l’attacco rossonero, con Suso e Calhanoglu nel tridente offensivo. A centrocampo Kessie e Bonaventura, due calciatori che torneranno a Bergamo da avversari, agiranno ai lati di Biglia. In difesa, infine, spazio ad Abate, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez.

Inizia il match: oggi una tra Atalanta e Milan farà festa per la qualificazione in Europa. Ai rossoneri basterebbe anche un pareggio dopo il ko della Fiorentina nel pomeriggio, mentre ai nerazzurri serve la vittoria.

Al 19’ prima occasione per la Dea: distratta la difesa del Milan, lancio lungo di Masiello per Gomez, che tiene in campo la sfera, ma non riesce a servire Barrow in area per questione di centimetri.

Al 23’ contropiede del Milan, con Bonaventura che tenta la conclusione da lunghissima distanza: pallone che termina poco distante dalla porta difesa da Berisha, che sembrava comunque sulla traiettoria.

1 minuto più tardi, buco di Bonucci, che perde di vista il pallone correndo all’indietro: Barrow si ritrova la sfera tra i piedi e, da buona posizione, non riesce a battere Donnarumma.

Prima dell’intervallo, triplice clamorosa occasione per l’Atalanta: tiro a botta sicura di Cristante murato da Rodriguez. Poi ci prova Freuler, ma anche lo svizzero sbatte addosso a Biglia; infine tocca ancora a Cristante con Rodriguez ancora provvidenziale.

Non torna in campo per il secondo tempo Biglia, l’argentino ha chiesto il cambio poco prima dell’intervallo a causa dello scontro col ‘Papu’ Gomez.

Ritmi lenti in questo inizio di ripresa, con l’Atalanta che fa girare il pallone senza attaccare la profondità. Attende, invece, il Milan.

Al 50’ cross di Cristante che, deviato, diventa un tiro verso il primo palo: Donnarumma, con un buon riflesso, salva il risultato.

Tra il 53’ e il 54’ ancora il numero 4 pericoloso: prima fa partire un tiro secco dal limite dell’area di rigore con Bonucci a deviare, il pallone sfiora il palo; poi prova un colpo di testa in torsione, bravo Donnarumma a bloccare.

Al 55’ Caldara spreca miseramente l’occasione del vantaggio: sulla respinta di Donnarumma, il numero 13 deve solo spingere il pallone in porta, ma sbaglia il tap-in.

3 minuti più tardi ancora Cristante vicino al gol: tiro verso l’angolino alla destra di Donnarumma, pallone vicinissimo all’incrocio.

Al 61’ è peró il Milan a passare in vantaggio con Kessiè: sassata improvvisa scagliata dalla lunga distanza, che sblocca il match nel momento migliore dei padroni di casa.

Poco dopo il gol, contatto Romagnoli-Ilicic nell’area di rigore del Milan: proteste dello sloveno, l’arbitro lascia giustamente proseguire dopo la conferma degli addetti al VAR.

Al 66’ svolta nel match: Toloi, già ammonito, applaud ironicamente il direttore di gara, che gli sventola in faccia il secondo giallo. Atalanta in 10 uomini.

Al 70’ ancora un’altra ghiotta occasione sprecata dalla Dea: Gomez porta palla e calcia in porta, Cristante, sulla respinta, manda incredibilmente a lato a porta vuota.

6 minuti più tardi, espulso Montolivo: intervento molto duro del numero 18 ai danni di Gomez, l’arbitro Guida non ha dubbi ed estrae il cartellino rosso.

Gattuso corre ai ripari ed inserisce Locatelli al posto di uno spento Suso.

Ma all’81’ è ancora la squadra di casa a rendersi pericolosa con Gomez: buona giocata di Freuler, che poi scarica il pallone al limite dell’area per il nunero 10, tiro forte e teso, blocca Donnarumma.

Al primo dei 5 minuti di recupero concessi dal direttore di gara, l’Atalanta agguanta il pareggio con Masiello: cross perfetto di Ilicic dalla destra e il numero 5, appostato sul secondo palo e dimenticato da Abate, fa 1-1. Impazzisce lo stadio di Bergamo.

Finisce 1-1 allo stadio Atleti Azzurri d’Italia: Milan certo dell’Europa League, ma i rossoneri dovranno sperare in un buon risultato con la Fiorentina domenica prossima per evitare i preliminari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *