É stata un’operazione davvero particolare quella eseguita all’Ospedale Mauriziano di Torino grazie alla collaborazione tra l’equipe del luogo e il team delle Molinette. Il protagonista questa volta è un uomo di ottantacinque anni che a distanza di sole ventiquattro ore dall’intervento, è già sveglio e respira in maniera autonoma.

Il suo è stato il primo caso di operazione della valvola mitrale con il cuore battente e senza ricorrere alla circolazione extracorporea. La vera innovazione sta nella tecnica denominata NEOCHORD, “un’opzione chirurgica transapicale  fuori pompa per il trattamento della malattia degenerativa della valvola mitralica”. La neochord è testata per risolvere il rigurgito mitralico oltre a ripristinare la funzione della valvola mitrale su cuore pulsante.

La procedura viene eseguita tramite incisione chirurgica della parete toracica e utilizzando la guida dell’eco 2D e 3D. Il sistema viene introdotto attraverso l’apice del ventricolo sinistro e navigato verso la valvola mitrale. La corretta esecuzione viene verificata, inoltre, attraverso un monitor in fibra ottica in tempo reale.

Torino incassa un’altro successo in termini di sanità e porta in alto e con orgoglio la bandiera di eccellenza in campo medico.

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here