“SAN ROSSORE 1938″/ 2018: IL MONDO ACCADEMICO RICONOSCE LE PROPRIE RESPONSABILITA’ SULL’EMANAZIONE DELLE LEGGI RAZZIALI.

Incontri, dibattiti, testimonianze e mostre per non dimenticare il giorno di San Rossore del 1938.

Di LOREDANA CARENA

Il 5 settembre del 1938 il re d’ Italia Vittorio Emanuele III (Napoli 1869 – Alessandria d’Egitto 1947), nella tenuta pisana di San Rossore, firmò il “Regio decreto n. 1381- Provvedimenti nei confronti degli ebrei stranieri” con il quale si aprì il triste capitolo della storia italiana sulla discriminazione delle persone di razza ebraica. Conseguenze di quella firma furono la persecuzione, la deportazione e lo sterminio, in pochi anni, di circa 8000 ebrei dei quali soltanto 826 riuscirono a salvarsi.

Le università italiane, luoghi che dovrebbero essere solo custodi e divulgatori di sapere e conoscenza, quindi difensori di docenti e discenti, furono, invece, tristemente coinvolte in questi atti discriminatori e, talvolta, furono fautrici esse stesse di espulsioni di insegnanti e di studenti ebrei.

A distanza di 80 anni da quel fatidico giorno di San Rossore il professore PAOLO MANCARELLA, rettore dell’Università di Pisa, dalla quale negli anni successivi al 1938 furono allontanati venti docenti e circa trecento studenti e agli studenti di origine ebrea non fu permessa l’iscrizione, riconoscerà la responsabilità dell’intero mondo universitario che fu complice nell’applicazione del decreto regio verso gli ebrei.

Si tratta sicuramente di un gesto estremamente significativo e importante, in quanto è la prima volta che in Italia un rappresentante delle istituzioni compie un atto di risarcimento morale verso tutta la comunità ebraica.

La solenne “Cerimonia del ricordo e delle scuse” si terrà giovedì 20 settembre, presso il Palazzo della Sapienza dell’Ateneo pisano, alla presenza della Conferenza dei Rettori Universitari Italiani (Crui) e dei rappresentanti dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (Ucei).

La cerimonia sarà l’ appuntamento iniziale del vasto programma dell’iniziativa “San Rossore 1938” che coinvolgerà tutta la Regione Toscana sino al 2019 e che comprende conferenze, film, incontri, letture, spettacoli e mostre tra le quali “ Ebrei in Toscana XX – XXI secolo” a cura di Istoreco; “I giovani ricordano la Shoah” organizzata dal Miur e dall’Ucei; “1938 – La Storia” del Museo della Shoah di Roma e l’installazione “Vite Sospese”.

La conferenza “A ottanta anni dalle leggi razziali fasciste: tendenze e sviluppi della storiografia internazionale sull’antisemitismo e la Shoah”, una delle conferenze internazionali in programma, si terrà a Palazzo della Sapienza giovedì 20 e venerdì 21 settembre e verrà introdotta dal professore GAETANO MANFREDI, presidente della Crui. La conferenza è stata insignita della targa del Presidente della Repubblica.

La RAI sarà media partner dell’iniziativa “San Rossore 1938” è coprirà l’informazione con RAI NEWS e dedicherà approfondimenti sul tema attraverso RAI CULTURA e RAI STORIA. RAI 1, inoltre, trasmetterà il docufilm “Figli del destino”, realizzato per l’occasione delle celebrazioni, in cui quattro testimoni, bambini negli Anni Trenta, raccontano il loro triste vissuto di esclusi e perseguitati per la loro etnia.

“San Rossore 1938” è realizzato con il contributo di: Regione Toscana, Comune di Pisa, Ufficio Scolastico Provincia di Pisa, Fondazione Pisa, Toscana Aeroporti, Acque, Fondazione Livorno, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, Banca di Pisa e di Fornacette, Banca Popolare di Lajatico, Parco di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli e Rotary Club di Pisa Livorno.

INFO: “SAN ROSSORE 1938”, GIOVEDI’ 20 SETTEMBRE 2018; PALAZZO DELLA SAPIENZA , via Curtatone e Montanara n. 15 – PISA-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *