A Roma il primo Hybrid Skate Park italiano, porta la firma Toyota

Inaugurato lo scorso 13 settembre, nel Bunker Skate Park di viale Kant, al quartiere Nomentano.

E’ il primo Skate Park per tutti, normodotati e persone con disabilità. Strutture all’avanguardia create da Toyota appositamente per consentire anche alle persone con ridotta mobilità di cimentarsi nella disciplina. L’iniziativa rientra in un progetto europeo che ben si inserisce nella visione della casa giapponese di assicurare la migliore possibilità di movimento per tutti.

L’area in cui sorge il nuovo BNKR Toyota Wheel Park è stata riqualificata da Toyota, nell’attuale Bunker Skate Park di Viale Kant nel quarto municipio.
Strutture all’avanguardia, studiate appositamente per integrare l’uso di tutti i tipi di sport a rotelle destinati anche ad atleti paralimpici. Pattini, BMX (Bicycle MotoCross), Skateboarding sportivo e il nuovissimo WCMX: il WheelChair Moto Cross, disciplina in cui abbiamo la prima atleta italiana in Ilaria Naïf .
Per chi avesse intenzione di provare questa disciplina, saranno messe a disposizione in modo gratuito 10 sedie a rotelle.

L’obiettivo è mirare all’inclusione sociale in un contesto di rigenerazione urbana, un luogo dove creare nuove comunità sportive miste.

Attraverso la fornitura di attrezzature specialistiche WCMX che consentono agli atleti su sedia a rotelle di provare lo sport per la prima volta o la progettazione e la costruzione di nuove rampe accessibili, Toyota si è concentrata sulla rimozione di tutti i possibili ostacoli alla partecipazione.

“Start Your Impossible”

Toyota oltre ad essere una apprezzata società automobilistica, è anche una società che pone particolare attenzione alla mobilità e che punta a diventare un Mobility brand a 360°.
Nasce così il progetto Start Your Mobility, la prima campagna globale a diffusione mondiale in partnership con i comitati dei prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici.Un nuovo modo di affrontare le sfide e superare i propri limiti con il supporto di sistemi di mobilità non limitati alle auto che consentano il movimento in libertà e senza ostacoli né fisici né sociali.Testimonial dell’iniziativanel nostro Paese , saranno gli atleti italiani del Team Toyota, ambasciatori del calibro, tra gli altri,  di Bebe Vio (scherma paralimpica), Arianna Fontana ( pattinaggio short track), Andrea Pusateri (ciclismo paralitico) o Gabriele Detti (nuoto).

 

Le Istituzioni

All’inaugurazione erano presenti il Presidente del CONI Giovanni Malagò che ha definito l’iniziativa:

“ Un progetto straordinario”

“Questa iniziativa – ha continuato – garantisce spazio e visibilità a una disciplina come lo skateborad entrata nel programma olimpico di Tokyo 2020, offrendo una opportunità al territorio e lanciando un grande segnale di inclusione e accessibilità”.

Luca Pancalli, presidente del CIP ha definito il progetto “ Non soltanto uno slogan, ma un’autentica guida che spinge non solo Toyota, ma anche il mondo paralimpico, ad affrontare, giorno dopo giorno, sfide sempre più affascinanti e intriganti, in grado di esaltare lo spirito che anima ogni nostro atleta”.

Mauro Caruccio, Amministratore Delegato Toyota Motor Italia ,parla  di un progetto “ che incoraggia ognuno di noi a fare sempre il primo passo per trasformare il mondo che ci circonda, superando i propri limiti grazie a una mobilità alla portata di tutti.” e aggiunge “Toyota intende garantire la migliore mobilità possibile per ognuno di noi e Toyota Motor Italia sta compiendo oggi il primo passo inaugurando il Wheel Park in collaborazione con BNKR – ASD Enjoy More. Roma è la prima città in cui Toyota realizza un’opera così significativa.”

Anche Virginia Raggi, Sindaca di Roma Capitale, ha espresso la sua soddisfazione: “Roma ospita il primo BNKR Toyota Wheel Park, l’unico skate park in Italia aperto a tutti – ha dichiarato- Un luogo, soprattutto, dove atleti e semplici appassionati hanno l’opportunità di allenarsi, di divertirsi ed esprimere la propria passione per lo sport, perché lo sport a Roma deve essere alla portata di tutti e in tutte le zone della città, in modo particolare quando è rivolto anche a persone con ridotta mobilità. Siamo, pertanto, molto soddisfatti dell’inaugurazione del Wheel Park a Roma che contribuisce alla diffusione dei valori fondamentali dello sport nella città di Roma e ringraziamo di questo Toyota Motor Italia che ha provveduto ai lavori di riqualificazione del luogo che lo ospita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *