Razzismo, 14enne di colore picchiato a sangue da due minorenni

Due minorenni, uno dei quali di età inferiore ai 14 anni (e quindi non imputabile), sono stati denunciati dalla polizia a Casal di Principe, nel Casertano, dopo aver aggredito per motivi razziali un coetaneo, originario della Nigeria, all’esterno di un istituto tecnico del paese. La vittima, un 14enne, è finita in ospedale con ferite alla fronte e ad una palpebra e un trauma cranico.

I poliziotti del Posto Fisso Operativo di Casapesenna e della Sezione di Casal di Principe della Squadra Mobile di Caserta erano intervenuti in seguito alla segnalazione di una lite tra studenti ma una volta giunti sul posto hanno constatato che si trattava di un pestaggio violento di stampo razzista.

Secondo quanto accertato, sulla base anche di alcune testimonianze, i due aggressori, che frequentano la prima classe dell’istituto superiore dove è avvenuto il fatto, oltre a colpire più volte la vittima con il casco, hanno usato anche una pinza giratubi.

Già in passato i due ragazzi hanno piu’ volte offeso la vittima per motivi di carattere razziale sottoponendola ad angherie frequenti. Il più giovane tra gli aggressori, non essendo imputabile, è stato segnalato alla Procura dei minori di Napoli per valutazioni finalizzate ad eventuali interventi di osservazione e rieducazione sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *