“NULLA E’ COME PRIMA”

Il lutto è un’evento traumatico e a volte anche agghiacciante quanto imprevedibile.In special modo quando il tutto avviene improvvisamente,ci trova

totalmente impreparati e inadeguati.Tutto si ferma tutto rallenta e subentra un “GRANDE VUOTO INTORNO A NOI”.

Quando a mancare in maniera e modo improvviso è la tua compagna il tuo “AMORE”una parte di te “ESSENZIALE”,che ti completa,”UN VERO E PROPRIO PEZZO D’ANIMA”.

Allora come reagisci…..cosa fai?Ti domandi in maniera ossessiva cosa è successo…ma è vero….?No non può essere vero….la mente viene risucchiata dall’etere e dalla terra non ottieni più la praticità….ormai tutto è “PENSIERO FORMA”,non materiale.

Ma dentro di te osservi come uno spettatore con le catene e le mani legate con l’impotenza di fronte al “”.

Lei appare come una parte integrante di tutti gli anni vissuti in condivisione tutti i posti visitati insieme con tutte le gioie e i ricordi…che “SEMBRANO BUSSARE ALLA TUA TESTA”Facendoti notare che “NULLA E’COME PRIMA”.

Le strade si separano il cammino viene bruscamente interrotto.

Ma “RESTANO I RICORDI”,quelli belli e brutti ma una cosa è certa:”L’AMORE TI LEGA A VITA”e devi importi di capire tutti gli insegnamenti che la tua compagna ti ha comunicato in questa vita.

Il lutto la perdita la separazione non sempre si vive allo stesso modo è  un vero e proprio ribaltamento del proprio essere se hai la fortuna di non avere sensi di colpa il dolore è si forte ma la tua “COSCIENZA VIGILA SU TE”Quasi quasi a volerti ricordare se hai fatto bene o hai fatto male una punizione nel dramma.

Allora non chiedi  più nemmeno aiuto ti isoli,”TU E IL TUO DOLORE”Che  devi comunque affrontare e assorbire tutto non bisogna evitarlo perchè il dolore prima o poi riapparirà come uno spettro una fobia un tic.

Si dice che col tempo riemergeranno solo i bei ricordi la vita condivisa la gioia e nello stesso tempo ti domandi”NON PUO’ESSERE VERO”.

Rimane inesorabilmente il sorriso amaro nel condividere i ricordi e la tristezza che la vita ci ha trasmesso.”MUTAMENTO GRANDISSIMO”.

Quasi volesse dirci anzi imporci:”CAMBIA”

Un saluto

Alessandro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *