A Napoli trionfa la cultura: “La notte dei filosofi” a dicembre

5,6,7, dicembre 2018 le notti filosofiche a Napoli

Le storiche e possenti mura del Maschio Angioino, uno dei simboli più significativi della città partenopea, ospiteranno l’evento annuale de’ “La notte dei filosofi”: tra il 5 ed il 7 dicembre 2018 napoletani e non potranno assistere a performance, dibattiti ed incontri di cultura.

L’evento ha lo scopo di modellare qualsiasi umano a filosofo, coinvolgendolo in attività che lo portino a riflettere sul proprio ego, l’intima interiorità, ma anche più in generale sul senso del mondo e la sua genesi. 

I temi spaziano tra argomenti diversi e rilevanti tutti allo stesso modo: accostandosi al mondo politico, si tratterà un tema antico e sempre contemporaneo, la Democrazia, concetto che ben si inserisce nella situazione italiana attuale. Il secondo intramontabile tema è “il desiderio e la nostalgia del suo avvenire”: il bisogno connaturato nell’uomo di ambire, desiderare ed attenderne la realizzazione. 

Momenti di riflessione accompagnati da importanti figure, tra cui, il filosofo Aldo Masullo. Tra appuntamenti musicali e mostre fotografiche si eleva la prima Assemblea di Filosofia per la città.
La musica avrà lo spazio che merita con il pianoforte e la voce di Alessandra Celletti e la performance poetico-musicale di Silvio Talamo.
Inoltre sarà proiettato un inedito video-documento, i quali protagonisti saranno Aldo Masullo insieme con Fatou Diako (cittadina napoletana di nascita ivoriana e Presidente dell’Associazione Hamef) e Pierre Preira (Presidente dell’Associazione dei Senegalesi di Napoli). Attori emblematici per intervenire in un dialogo sull’ospitalità. 
A concludere definitivamente gli incontri sarò il processo alla Democrazia con Giuseppe Ferraro, Ilario Amendolia, Nino Daniele, Lorenzo Fazio,Simona Marino, Peppino Mazzotta  e Michelangelo Tagliaferri.


La scelta della “notte”? Ci risponde Giuseppe Ferraro: “La notte è l’intimità del giorno. È fatta di racconti e ripensamenti. Nelle “Leggi” Platone parlava del “Consiglio notturno” che si riuniva per decidere delle scelte della Città. La notte porta consigli, ma anche sogni e inquietudini, desideri e paure”

Il tutto coordinato da Filosofia Fuori le Mura” che svolge pratiche educative sui confini della Città, confini di voci, escluse, recluse o perdute. Vuole fare della Città una Scuola e ritrovarne i suoi sentimenti, abitarla dei legami che la sostengono e la liberano.

Il programma 2018

5 dicembre 2018:
Ore 10:00 Cortile del Castello – Scuole in Democrazia con Carmelo Musumeci.
Ore 17:00 Vani Antistanti Sala dell’Armeria – Apertura Esposizione OpereFotografiche di
Fulvio Ambrosio, Santo De Biase, Valentina De Rosa, Maurizio Esposito.
Alle 18:00 Sala della Loggia – Dialogo a voce e piano con Alessadra Celletti.
Alle ore 19:00 Video dialogo dell’ospitalità con Masullo, Fatou Diako e Pierre Preira.

6 dicembre 2018:
Ore 18:00 Sala della Loggia – Assemblea di Filosofia per la Città.
Ore 19:00 Sala dell’Armeria – Letture e Scritture.
Ore 20:00 Video dialogo dell’ospitalità con Masullo, Fatou Diako e Pierre Preira.

7 dicembre 2018:
Ore 19:00 Cortile del Castello – Concerto con Silvio Talamo.
Ore 20:00 Sala dell’Armeria – Video dialogo dell’ospitalità di Masullo con Fatou Diako e Pierre Preira.
Ore 20:30 Sala dei Baroni – Processo alla Democrazia con Giuseppe Pino Ferraro, Ilario Amendolia, Maurizio Braucci, Nino Daniele, Lorenzo Fazio, Simona Marino, Peppino Mazzotta, Michelangelo Tagliaferri – Interventi musicali di Francesca Diletta Iavarone e Zena Rotundi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *