Resta aggiornato con le nostre news

  • Ricevi le news più interessanti 
  • Scopri le ultime novità
 
 

La parte triste del Natale

Per alcuni il Natale è festa, regali, famiglia, amici e uscite. Per altri è disperazione e depressione. Delle volte una fine.

Succede in provincia di Lecce proprio il giorno di Natale. Un trentaquattrenne si toglie la vita impiccandosi nella sua casa. La sua nuova casa, dove si era trasferito a seguito della separazione dalla moglie. Il gesto ha lasciato tutti sconcertati e disperati.


Altresì, succede a Latina sempre il giorno di Natale. Un poliziotto si spara sul terrazzo della Questura. All’ultimo piano dell’edificio è stato ritrovato il corpo senza vita di un ispettore di 58 anni. L’ispettore D’onofrio ha deciso di spararsi con un colpo di pistola alla tempia.

Anche ad Acate, nella località marinara “Macconi” una giovane donna, data inizialmente per dispersa, è stata ritrovata e soccorsa. All’inizio si pensava al classico bagno a mare nel giorno di festa, ma in realtà la donna avrebbe tentato il suicidio, dopo una lite con il compagno. Questa è una delle poche storie con un finale meno tragico, ma comunque una storia di disagio.

A Trentola Ducenta in provincia di Caserta, un uomo di 64 anni, ha deciso di lasciare una moglie e tre figli, sparandosi alla testa nella notte della viglia. Un passante ha notato l’uomo e il sangue nell’auto ed ha dato l’allarme. Ma i soccorsi sono stati inutili.

A Robbiate il Natale è stato segnato da un omicidio e successivo tentato suicidio. Luigia Mauri, 89 anni, inferma e costretta a letto è stata uccisa con un martello da suo figlio Marco Olginati, 55 anni. Dopo averla ucisa con estrema ferocia, l’uomo ha cercato di togliersi la vita. L’infermiera che si prendeva cura della donna, una volta giunta all’abitazione, non riuscendo ad accedere ha allertato i soccorsi che hanno fatto la macabra scoperta.

A Chiavazza durante i festeggiamenti una donna si è lanciata dalla finestra della sua abitazione al quinto piano. Morta sul colpo. E’ morta sul colpo, a nulla sono serviti i soccorsi. Soffriva di depressione ed era seguita dal centro di salute mentale.

Ancora tanti i casi poco noti e tutti sono in fase di accertamento e autopsia sui corpi.

Antonella Falabella

Dai numeri alle lettere e dal bianco e nero al rosa. Alla ricerca continua del cambiamento!

Antonella Falabella has 205 posts and counting. See all posts by Antonella Falabella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *