Resta aggiornato con le nostre news

  • Ricevi le news più interessanti 
  • Scopri le ultime novità
 
 

I medici del Meyer ballano per i bambini

Una bella sopresa per i piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e per le loro famiglie: gli operatori sanitari si sono scatenati in un flash-mob.

Era un giorno come un altro, in reparto, fino a quando una sessantina di persone, tra medici ed infermieri, hanno dato vil via ad un vero e proprio spettacolo di danza.

La coreografia, ballata sulle note di “All’arrembaggio” del cartone animato One Piece, cantata da Cristina D’Avena, ha regalato qualche minuto di vera gioia nei reparti di chirurgia, pediatria e neurosensoriale.

Medici, dietisti, oss ed infermieri iniziato a muoversi all’improvviso, tutti insieme, lasciando a bocca aperta tutti i presenti.

Tra i vari regali di Natale che i pazienti riceveranno, questo sarà di sicuro indimenticabile!

L’Ospedale Meyer

L’Ospedale Pediatrico Meyer, situato a Firenze, è una delle più antiche fondazioni dedicate al mondo dell’infanzia. I suoi obbiettivi sono, oltre alla ricerca scientifica, il ricovero e la cura dei bambini malati.

La clinica vanta un elevato livello di specializzazione inquadrata con i dipartimenti di Neuroscienze, Psicologia, Area del Farmaco e Salute del Bambino, Scienze della Salute e Scienze Biomediche Sperimentali e Cliniche della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Firenze.

L’Ospedale dispone di 226 posti letto, dei quali è possibile trovarne 50 in day-hospital. Inoltre, la struttura è dotata di rianimazione con posti letto per le cure intensive e sub-intensive. Tra queste è importante evidenziare la terapia intensiva neonatale, il centro ustioni ed il trauma center, l’oncoematologia, la diabetologia, la neurochirurgia e la cardiochirurgia.

La storia

L’Ospedale nasce nel 1884 con il nome Ospedale Pediatrico Anna Meyer, in ricordo della moglie del fondatore: Giovanni Meyer, marchese russo. La fondazione, desiderata dalle ultime volontà di Anna, venne inaugurata nel 1891, nell’attuale Via Luca Giordano. L’Ospedale, nel 2007, è stato poi trasferito sulle colline di Careggi, adattandosi ai criteri tecnologici ed ambientali più avanzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *