Lʼuomo avrebbe agito per gelosia: aveva infatti scoperto, tramite Facebook, che la donna aveva una relazione con un altro uomo.

Una 58enne, Sara Parisi, è stata uccisa con colpi di pistola a Giarre, nel Catanese. L’omicidio è avvenuto in strada, vicino all’abitazione della donna. A sparare sarebbe stato l’ex marito, dal quale era separata da anni, che poi avrebbe tentato il suicidio con la stessa arma. L’uomo è stato soccorso e trasferito in elicottero in gravi condizioni in un ospedale di Catania.

Secondo quanto ricostruito, la donna, una badande, era uscita di casa per andare al lavoro quando ha visto l’ex marito, Francesco Privitera, muratore di 58 anni, in strada, armato di pistola, e ha cercato di fuggire, inutilmente. E’ stata infatti raggiunta e uccisa.

La coppia era separata da circa sei anni e aveva due figli: una viveva con la madre a Giarre e l’altro a Londra. La donna aveva anche un altro figlio da un precedente matrimonio. A spingere Privitera a commettere l’omicidio sarebbe stata la gelosia. L’uomo aveva infatti scoperto su Facebook che la vittima aveva una relazione con un altro uomo.

Gli investigatori stanno ora cercando di capire se il 58enne si sia volontariamente sparato un colpo di pistola all’addome, tentando in suicidio, o se il colpo sia partito accidentalmente, magari durante una colluttazione con un familiare della vittima che voleva disarmarlo.

L’uomo è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico nell’ospedale Cannizzaro di Catania. Le sue condizioni di salute sono definite gravissime.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here