Esher il visionario al Pan di Napoli

Il Palazzo delle arti di Napoli è sede, dal 1 novembre 2018 al 22 aprile 2019, di un’importante mostra di uno degli artisti più visionari ed eclettici del ‘900, Leeuwarden Maurits Cornelis Escher (1898-1972). La retrospettiva di oltre 200 opere, tra litografie e xilografie, è allestita con cura nelle sale del PAN, e conduce il visitatore nei meandri del percorso artistico ed esistenziale dell’autore olandese scandendone tappe , influenze ed incontri fondamentali.

Si inizia, accompagnati in ogni sala da tracce di audio-guida e pannelli esplicativi, dalle prime produzioni artistiche di Escher  fortemente influenzate dal movimento dell’Art Nouveau ed in particolare dagli insegnamenti del maestro de Mesquita. La passione per la natura e le sue forme armoniose e ornamentali, tipiche di questo movimento artistico di inizio ‘900, permeerà sempre l’opera dell’artista.

La retrospettiva illustra anche le contaminazioni futuristiche presenti nei disegni dell’artista e l’importante permanenza in Italia, che ha avuto un peso rilevante nella vita di Escher. L’artista olandese vive, infatti, a Roma dal 1923 al 1935 con sua moglie Jetta Umiker che sposa a Viareggio nel 1924. È in Italia che nascono i suoi figli George ed Arthur. Escher ricorderà i suoi anni in Italia come “I migliori anni della sua vita”. E’ particolarmente attratto dal Meridione; infatti le principali suggestioni e molti degli scorci che ritroviamo nei suoi dipinti protagonisti di un’intera sezione della mostra, appartengono a paesaggi e palazzi tipici di paesi dell’Italia del sud, in particolare della Campania e della Sicilia. E’di Atrani, ad esempio, la prospettiva sul mare rappresentata nella sua celeberrima Metamorfosi II, presente nelle sale del Pan.

La mostra, poi, introduce il visitatore nelle sezioni con le opere più peculiari della produzione escheriana, ovvero quelle relative alla ricerca della trasformazione delle forme geometriche, in particolare delle possibili infinite divisioni del piano:  “Un piano, che immaginiamo si estenda in tutte le direzioni, può essere riempito o diviso all’ infinito, seguendo un numero limitato di sistemi, con figure geometriche simili che siano contigue in tutti i lati senza lasciare spazi vuoti”.

Nei suoi dipinti, gli speculari riflessi e le prospettive impossibili danno luogo, appunto, a inganni ottici e giochi di specchi, ed infinite metamorfosi: quadrati che diventano pesci che diventano uccelli che diventano uomini che tornano quadrati. Escher unisce un rigore matematico fatto di intuizione e  meticolosità ad estro e curiosità: “Colui che cerca con curiosità, scopre che proprio questa è la meraviglia”.

La retrospettiva, che presenta tutte le opere più esemplificative dell’autore, da Giorno e notte (1938), a Metamorfosi II (1939), a Relatività (1953), a Vincolo d’unione (1956), coinvolge e avvolge il visitatore nei giochi di riflessi e inganni tipici di Escher, lasciandogli la possibilità di comporre per gioco e fascinazione, attraverso appositi pannelli didattici,  tasselli delle opere dell’artista in infinite alternanze entrando nel mondo di composizioni e scomposizioni tipiche dell’autore.

La mostra si conclude, infine, con un’ampia sezione -“Eschermania”-dedicata all’influenza che il lavoro dell’artista e le sue creazioni esercitarono sulle generazioni successive, dai dischi ai fumetti, dalla pubblicità al cinema.

La retrospettiva è promossa dall’ Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli,  prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia insieme alla M. C. Escher Foundation e curata da Mark Veldhuysen con Federico Giudice Andrea. Se ne riportano di seguito le principali informazioni inerenti ai prezzi e gli orari:

Biglietti

Intero € 13,00 (Audio-guida inclusa)

Ridotto € 11,00 (Audio-guida inclusa)

Ridotto Bambini € 6,00 (Audio-guida inclusa) – Bambini dai 6 ai 10 anni

Per i gruppi e le scuole che visitano la mostra nel primo mese di apertura (entro il 30 novembre) è riservata una speciale promozione con riduzione sul biglietto di mostra:

  • gruppi € 8,00 (anziché € 9,00)
  • scuole € 3,00 (anziché € 4,00)
  • scuole dell’infanzia € 2,00 (anziché € 3,00)

Lunedì Universitario: € 8,00 (Audio-guida inclusa) – Tutti i lunedì (eccetto i festivi) gli studenti universitari muniti di tesserino e documento di identità (senza limiti di età) potranno accedere alla tariffa di € 8,00 anziché € 13,00.

Diritti di prenotazione e prevendita:

Gruppi e singoli € 1,50 per persona

Scolaresche € 1,00 per studente

Info e prenotazioni e acquisto biglietti:  +39 081 1865991 – http://www.mostraescher.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *