Resta aggiornato con le nostre news

  • Ricevi le news più interessanti 
  • Scopri le ultime novità
 
 

Dolci alle verdure, ecco il nuovo trend della pasticceria

Dolci alle verdure: la nuova tendenza della pasticceria è usare gli ortaggi per preparare cake, muffin, tortine e ciambelle. Un scelta indovinata, di gusto e salute!

Carote, zucca e zucchine ma anche melanzane, rabarbaro, barbabietole e patate: i profumi e i sapori dell’orto entrano di diritto in pasticceria, dando vita a insolite torte, deliziosi muffin, soffici cupcake e persino crostate.

Ortaggi in pasticceria: zucchine, carote e barbabietole non solo come contorno

Molti sono gli ortaggi che si prestano a essere serviti come dolce piuttosto che come contorno conferendo all’impasto, grazie all’apporto di acqua e fibre, la giusta morbidezza e sofficità.

La tendenza del momento tra i foodies e gli appassionati di novità in cucina è quella di utilizzare le verdure e i legumi dell’orto per creare insolite ricette dolci. Purché si tratti di verdure di stagione e di coltivazione biologica. Rispettare la stagionalità infatti, permette di mangiare in modo consapevole e senza sprechi: la coltivazione biologica rispetta i cicli naturali  e protegge la biodiversità.

 

I dolci con le verdure sono un’alternativa ideale che piace molto ai vegetariani e ai vegani per l’utilizzo creativo dei loro alimenti preferiti, che piace molto alle mamme che non riescono a far mangiare le verdure e gli ortaggi ai piccoli cuccioli di casa, ai nutrizionisti perchè i dolci sono meno calorici e più salutari, ai pasticceri che trovano ispirazione combinando i sapori e gli ingredienti tradizionali della pasticceria con la ventata di novità portata dai vegetali.

Il gelato alla cipolla di Tropea, al peperoncino e alla salvia. Ecco dove mangiarli

Anche i gelati di verdure sono sempre più presenti sulle tavole e non solo di chi non vuole  mangiare alimenti animali e derivati. A basso contenuto di grassi e calorie, il gelato vegetale è un’ottima merenda per i più piccoli ma anche un gustoso snack per tutti.

Che ne dite di un gelato alla cipolla? E dove se non a Tropea, alla Gelateria da Tonino, storico locale nel centro della rinomata località balneare calabrese affacciata sul mar Tirreno. Con la sua pluriennale esperienza, Tonino ha saputo valorizzare i prodotti locali della sua terra come il nero di seppia, la zucca, le olive e persino la ndujia per farne gelati tanto improbabili quanto gustosi. Non poteva quindi non omaggiare il prodotto più famoso della sua terra, la cipolla rossa che qui trova un particolare microclima che ne favorisce la produzione e ne esalta tutte le qualità: ricca di vitamine, sali minerali e zuccheri, la cipolla rossa di Tropea è un toccasana per l’organismo.

Spostiamoci di qualche chilometro, ma rimaniamo sempre in terra calabra per il gelato al peperoncino, fiore all’occhiello di Diamante. Nella cucina calabrese il peperoncino si usa un po’ ovunque e perchè no anche nel gelato proprio a Diamante dove hanno anche un festival dedicato al peperoncino. Dove? Il gelato più piccante si gusta al Caffè Ninì sul lungomare.

Non solo Calabria: un originale gelato  alla salvia si può gustare al Glacier Caffè by Faccendi a Prato. Timothy Ferris, autore americano del celebre libro Chef in 4 ore, scrive: “il gelato alla salvia potrà essere inedito per gli americani, ma non lo è per gli italiani”. E poi dà la sua ricetta per prepararlo con latte di cocco e miele.

Le torte vegetali di Mitsuki Moriyasu

Non solo belle da vedere ma anche buone: le torte di Mitsuki Moriyasu, cake designer giapponese, stanno facendo furore in tutto il mondo ormai da qualche anno. Vegedeco Salad Cafè è nella città di Nagoya, il luogo dove poter rifarsi gli occhi e anche il palato, con queste torte caratterizzate dalle verdure, punto di incontro tra la dimensione dolce e salata.

Ortaggi nelle ricette dolci. Una novità? Non proprio…

Alcune ricette della cucina regionale che sono arrivate fino a noi, già contemplano da tempo l’insolita combinazione tra verdure e zucchero. Basti pensare alla scarpaccia viareggina, una torta dolce a base di zucchine e basilico o alla torta ciosota con radicchio di Chioggia, nocciole e carote.

Affonda nelle radici della gastronomia locale tipica della Costiera Amalfitana l’abbinamento melanzane e cioccolato che farebbe storcere il naso a molti, ma che in realtà è un appuntamento irrinunciabile per le festività: a Maiori durante la Festa dell’Assunta è consuetudine consumarne in abbondanza anche per omaggiare le suore di Santa Maria della Misericordia che sembra abbiano avuto il merito di accostare due alimenti così diversi tra loro.

Sal De Riso, il noto pasticciere della Costiera Amalfitana, in una puntata della “Prova del cuoco” ci mostra come preparare le melanzane al cioccolato. Le melanzane vengono fritte e poi aggiunto cacao, zucchero e il tutto aromatizzato con il liquore tipico di Tramonti, il Concerto, antico rosolio ottenuto facendo macerare circa quindici spezie.

Anche Ernst Knam, star e giudice del programma talent di pasticceria di Real Time, Bake Off, propone una sua originale versione della torta alle melanzane e cioccolato preparando una crema con melanzane aromatizzata al coriandolo.

Non ci resta che cimentarci nel combinare, con un pizzico di fantasia, i sapori dell’orto allo zucchero e alle uova per ottenere ciambelle, tortine e cupcake. O magari si potrebbero reinventare le classiche preparazioni della pasticceria aggiungendo tanto verde e l’immancabile frutta.

Io ci ho già provato con la zucca e i piselli…

Ciambella alla zucca e piselli, ingredienti e procedimento

La zucca è un ortaggio molto usato in cucina e apprezzato per la sua versatilità. Protagonista di molte ricette anche della tradizione regionale, la zucca è poco calorica, povera di grassi, ricca di potassio e vitamina A.

La farina di piselli è ricca di fibre e proteine ed essendo senza glutine è adatta a chi deve seguire una dieta gluten free. E’ anche ricca di potassio e fosforo ed è ottima sia per ricette dolci che salate.

Ingredienti: 200 gr. di purea di zucca, un bicchiere di olio extravergine di oliva, 200 gr. di farina 00, 100 gr. di farina di piselli, 150 gr. di zucchero di canna, 2 uova, la buccia grattugiata di un limone, 1 bustina di lievito vanigliato per dolci, zucchero a velo per decorare.

Procedimento: montare gli albumi a neve. In un’altra ciotola montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la zucca lessata e frullata, l’olio e unire gli albumi. Setacciare le due farine con il lievito e la buccia grattugiata del limone. Aggiungere al composto mescolando con una frusta elettrica. In forno a 180° per 40 minuti. Una volta raffreddata, spolverare con zucchero a velo.

Mariagrazia De Castro

Laurea in Economia Ambientale, Ph.D. in Analisi dei Sistemi Economici e Sociali. Docente, autrice di saggi, libri, racconti. Articolista per il web. Mi piace scrivere di economia, ambiente, cultura, turismo e gastronomia.

Mariagrazia De Castro has 133 posts and counting. See all posts by Mariagrazia De Castro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *