Il caffè sospeso e Serena Autieri: sorpresa in Funicolare

La tradizione del caffè sospeso e l’attrice Serena Autieri: due ricchezze di Napoli si fondono

L’attrice in Funicolare invita i passanti a prendere un caffè sospeso

Il “caffè sospeso” è una tradizione radicata nella multiculturale città partenopea ed in generale nel territorio campano. Le sue origini sembrano derivare da una quotidiana vicenda del passato: quando gli uomini di tutte le età si ritrovavano pomeriggi interi nel bar, a fine giornata nasceva il solito dibattito su chi dovesse pagare. Non sempre si giungeva ad un compromesso, accadeva così che si pagasse un caffè in più. In questo modo si faceva un dono a chi ne aveva bisogno, il quale, entrando nel bar, avrebbe potuto chiedere “c’è un caffè sospeso?”

Una tradizione legata dunque agli anni trascorsi, che ha ispirato altre idee, come ad esempio la pizza sospesa, il libro sospeso o, in termini più romantici, la poesia sospesa; quella del caffè si rifà all’ “acino di fuoco”, un tizzone lasciato in cortile da chi avesse già acceso il fuoco, in modo tale da permettere di farlo anche ai meno fortunati.
Quella del caffè sospesa, pur essendo un’abitudine del passato, è oggi ancora viva in molti luoghi della città di Napoli:  dal caffè letterario di Piazza BelliniIntra Moenia, all’elegantissimo Gambrinus; dal Caffè San Lorenzo a via dei Tribunali al Bar Settebello di Via Benedetto Croce.

La filosofia del caffè sospeso è nel cuore di ogni napoletano, anche della nota Serena Autieri, che nella mattinata del 5 ottobre 2018, ha partecipato ad un evento organizzato da una nota marca di caffè. La sua presenza  ha regalato un sorriso ed un caffè. L’attrice difatti ha offerto caffè sospesi ai passanti, ricevendo in cambio milioni di foto.
Si è spostata dalla Funicolare Centrale, che collega la piazzetta Duca d’Aosta con piazza Ferdinando Fuga, nel centro del Vomero, alla vicina Funicolare di Chiaia, che invece collega la zona del Rione Amedeo e la stazione Amedeo della linea 2 della metropolitana con la zona centrale del Vomero

Un’iniziativa sorprendente, un misto di genuinità, semplicità ed allegria che rispecchia l’anima del luogo dove ha avuto inizio la brillante idea del caffè sospeso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *