Bruxelles – la “capitale europea” nel cuore del Belgio

Una città vasta e piena di gente e movimento: ecco com’è Bruxelles, capitale belga e anche un po’ europea. É capoluogo dell’omonima regione, l’unica del Belgio ad essere effettivamente bilingue. Anche se in realtà è completamente circondata dalla regione delle Fiandre, Bruxelles e le zone limitrofe parlano sia olandese sia francese.
Da un punto di vista turistico è possibile dividere la città in tre zone: il quartiere europeo, il quartiere reale e il centro storico.

Il quartiere europeo di Bruxelles

Bruxelles
Berlaymont

É importante ricordare che Bruxelles è sede di alcune delle principali istituzioni europee. In questa area, infatti, situata nella parte est della città, è possibile ammirare gli enormi edifici del Berlaymont, sede della commissione europea, e del Palazzo Justus, sede del Consiglio Europeo. D’obbligo è una visita all’Espace Léopold, il complesso degli edifici parlamentari: anche se non è la sede ufficiale del parlamento, qui, e soprattutto nell’Emiciclo, sono situati principali uffici dei membri del Parlamento Europeo. 

A pochi passi dal Berlaymont, incantevole è il Parc du Cinquantenaire, al cui interno si trova l’omonimo museo e un arco di trionfo che assomiglia a quello di Parigi.

Quartiere reale di Bruxelles

Spostandosi ad Ovest ed avvicinandosi al centro, si arriva al quartiere reale. Qui è possibile ammirare il Palazzo Reale di Bruxelles: questo maestoso edificio è sede ufficiale del re del Belgio. Tuttavia, la famiglia reale vive nel castello di Laeken in un sobborgo di Bruxelles.
Di fronte al Palazzo Reale vi è il Parco di Bruxelles, immenso almeno quanto l’edificio.

Nella stessa zona è possibile visitare musei come quello degli strumenti e della musica e il Magritte. Imperdibile è la vista da Mont des Arts, un complesso urbanistico che collega il quartiere reale con il centro storico. Da qui è possibile godere di una fantastica vista della città.

Centro storico di Bruxelles

Un consiglio è quello di percorrere il centro storico da Sud verso Nord.
Partendo dal Manneken Pis, la famosa statua del bambino che fa la pipì, e procedendo verso la Grand Place, è possibile visitare il Museo del Pizzo e il Museo del Cioccolato. Inoltre, proprio nella piazza centrale, oltre al municipio ed al Museo della Città, è possibile accedere al Museo Belga della Birra. Proseguendo e giungendo alle affascinanti Galeries Royales Saint- Hubert, numerosi sono i locali dove poter assaggiare un goloso waffle o una bella porzione di patatine belghe.
A questo punto, cosa manca? Ovviamente, la birra! Un’ ottima idea è quella di fermarsi al Delirium Café, dove poter scegliere la vostra preferita tra le tantissime birre belghe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *