Brexit- Il Sindaco di Londra : «Serve un secondo referendum»

Un secondo referendum per la Brexit mette a rischio la democrazia?

Sadiq Khan, sindaco di Londra, lancia un drammatico appello per un secondo referendum sulla Brexit, sottolineando che la premier Theresa May non ha «il mandato per giocare d’azzardo così palesemente con l’economia britannica e la vita della gente». Ormai c’è così poco tempo per negoziare con Bruxelles che ci sono solo due risultati possibili, scrive Khan in un articolo pubblicato sul domenicale Observer: un cattivo accordo per il Regno Unito o nessun accordo.In ogni caso, sono «incredibilmente rischiosi».

La Gran Bretagna lascerà l’Unione Europea il 29 marzo. Ma i piani della Brexit del Primo Ministro di Theresa May non vengono ancora accettati; alcuni parlamentari, così come i leader sindacali e degli affari, stanno sempre più discutendo per avere l’ultima parola su qualsiasi accordo raggiunto con Bruxelles .

La May ha ripetutamente escluso di tenere un secondo referendum dopo il voto di due anni fa per lasciare l’UE perchè minerebbe la democrazia. Ma gli Inglesi in merito alla democrazia hanno seri dubbi. In molti dopo il referendum dai dati disastrosi, sostengono la poca informativa data all’evento e su ciò che avrebbe comportato per l’economia del paese.

Khan sostiene con forza che l’uscita dall’Europa potrebbe comportare la perdita di 500.000 posti di lavoro, ospedali a corto di personale, imprese sofferenti e disordini civili.

Antonella Falabella

Dai numeri alle lettere e dal bianco e nero al rosa. Alla ricerca continua del cambiamento!

Antonella Falabella has 161 posts and counting. See all posts by Antonella Falabella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *