B serie e sentenze sportive che fanno ( e faranno ancora per molto tempo) discutere

B serie  e sentenze  sportive che fanno ( e faranno ancora per molto tempo) discutere

 

B serie sconvolto da sentenze  sportive che fanno ( e faranno ancora per molto tempo) discutere e che rischiano di stravolgere il prossimo torneo  e non solo.

In ordine cronologico (circa).

Caos serie B.

Palermo assolto.  Squadra ad un passo dalla vendita per mesi e ad un passo dal fallimento. Non per il tribunale. 60 M di debiti svaniti nel nulla. Zamparini (e i suoi amici in lega) ha fatto sparire per magia i debiti…. Zamparini ha dichiarato che le voci circolate erano false.

Foggia. Anni di conti truccati, evasione fiscale ecc e condannati a una penalizzazione ridicola con il concreto rischio che poi venga ulteriormente ridotta.

Bari. Insieme al Palermo doveva essere esclusa dai play-off. Cosi non è stato falsando gli spareggi. Chiude i battenti e tanti saluti.

Cesena. Unitamente alle tre sopra citate doveva avere il mercato in entrata bloccato a Gennaio. Ma ovviamente siamo in Italia.

Avellino. Escluso dalla serie B. La notizia era nell’aria da tempo. La dirigenza si stava chiamando fuori dalla fine del torneo 2018.

Caos ripescaggi.  Rischio riammissione alla graduatoria per i ripescaggi di squadre come Cosenza e Catania escluse per debiti e imbrogli delle scorse stagioni. Come per il Palermo verrà premiata l’onestà delle piccole squadre ( Cittadella ed Entella)……..

Serie A  Parma e Chievo in attesa della sentenza. Due situazioni diverse. Il Parma  rischia a causa dei contatti sospetti tra Calaiò e un paio di ex compagni di squadra prossimi avversari del Parma.

Difficile valutare ma la cosa sospetta è la tempistica. Sono già successi altre situazioni simili ma le indagini sono partite dopo anni e le condanne anche dopo 3-4 anni. Quanto meno strano.

Per il Chievo l’indagine dopo ben 3 anni tra le altre cose allunga i sospetti sulla tempistica dell’indagine sul Parma.

La questione plus valenze è una cosa complicata. Molti di quelli che scrivono già condannando il Chievo dimenticano alcune cose:

  • Un giocatore non sempre si riesce a comprare al prezzo nominale. Basta vedere i giocatori al mondiale, se il prezzo era quello pre mondiale, in molti casi ora le squadre vogliono molto di più.
  • Chi gioca a football manager o simili sa che in fase di trattativa chi vende cerca a volte l’asta.
  • Spesso nel prezzo è incluso quote al procuratore, al giocatore per cambiare aria ecc.

 

Se si condanna il Chievo con la B, allora si dovrebbero condannare anche le altre “furbe” a partire dal Bologna.

Sentenza Tas sul caso Milan.

Milan riammesso in Europa League. Non si puo decidere solamente a 6 giorni dal preliminare l’avversaria italiana del Sarajevo. Oltre a questo se si condannava il Milan almeno 1/3 delle iscritte ai gironi di champions erano a rischio………

Il calcio è marcio secondo Antognoni. Vero, la prova è la Fiorentina in serie A. Antognoni dimentica il regalo della Figc alla Fiorentina che dalla C2 è passata direttamente in B. Da allora la A è passata a 20 squadre e la B a 22 solo per dare la A alla Fiorentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *