8 Gruppo mondiale analisi seconda parte

Spread the love

8 Gruppo mondiale analisi seconda parte.

8 gruppo con favorita la Polonia. Squadra polacca qualificata al mondiale dopo aver vinto il gruppo F superando la Danimarca. 25 punti e una sola sconfitta il Danimarca.

Lewandowski con 16 reti trascinatore della squadra.

Per molti la favorita invece è la Colombia dopo il quarto posto nel girone sudamericano.

Qualificazione in bilico fino alla fine con play-off evitati per un solo punto di vantaggio sul Perù. 0 punti e un solo gol  in trasferta contro le migliori tre del girone.

Per il Giappone due turni per qualificarsi. Primo passato con pochi problemi grazie al valore medio molto basso delle avversarie e a 5 reti di Kagawa.

Secondo turno più combattuto con qualificazione certa ad un solo turno dalla fine. Vittoria con un punto su Australia e Arabia Saudita.

Il Senegal qualificato dopo aver eliminato il Madagascar ai preliminari e poi vincendo il gruppo D a 4 squadre. Vittoria netta e senza sconfitte “grazie” anche ai problemi interni del Sudafrica arrivato addirittura ultimo.

Szczesny difenderà la porta della Polonia. Oltre al buon torneo con la Juventus, Boruc si è ritirato a fine 2017 dopo 65 presenze. Alternativa Fabianski che arriva da una non esaltante stagione con lo Swansea appena retrocesso.

Diversi gli “italiani”, tra cui due del Napoli e due della Sampdoria. Milik e Zielinski sempre in campo nelle quattro amichevoli del 2018. Faro della squadra per  reti è Lewandowski. L’attaccante per due sole presenze è superato dal centrocampista Blaszczykowski a quota 99. Lewandowski è già il miglio cannoniere di sempre della Polonia mentre il compagno è a sole tre presenze dall’eguagliare il primato storico di Zewlakow.

Nella Colombia solo tre giocatori giocano in patria, Aguilar e i due portieri di riserva. La maggior parte gioca in Europa. Tra i titolari, Zapata e Cuadrado giocano in Italia. Capitano sarà Falcao che dovrebbe fare copia con l’ex Milan Bacca.  Tra gli esclusi spicca Armero per alcune stagioni in Italia in nazionale fino a 12 mesi fa.

La rosa giapponese per un terzo è composta da giocatori che giocano in patria. Uno solo con i campioni del Kawasaki e tre con il Kashima principale club giapponese delle ultime stagioni. Ben sette giocano in Germania da cui si è trasferito Okazaki per giocare in Inghilterra. Okazaki è il giocatore con più presenze e gol.  Capitano sarà Hasebe, unico con Okazaki sopra le 100 presenze in nazionale, che gioca in Germania.

Chiamato all’ultimo anche l’ex Milan Honda.

Il Senegal ha un solo giocatore che gioca in patria, il portiere di riserva, e gli altri in Europa. Molti giocano in Francia tra cui il portiere Diallo. Il centrocampo gioca in Inghilterra tra cui il capitano Kouiatè.

A Napoli milita Koubaly e al Torino Niang. Discreto il pre mondiale di Colombia, Senegal e Polonia con buone gare e una sconfitta a testa. Male invece il Giappone con una sola vittoria sul Paraguay e ben tre sconfitte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *