Briga: nuovo singolo “Che Cosa Ci Siamo Fatti” – Audio e Testo

Spread the love

E’ in rotazione radiofonica, disponibile in tutti i digital store e piattaforme streaming a partire da oggi venerdì 18 maggio il nuovo singolo di Mattia Briga, intitolato “Che Cosa Ci Siamo Fatti”, tratto dall’omonimo album che arriverà il prossimo 1 giugno.

“Che cosa ci siamo fatti” è un concept-album, il progetto discografico più maturo di Briga, che a differenza dei precedenti (“Alcune Sere”, “Never Again”, “Talento”), mantiene una linea musicale costante e accompagna l’ascoltatore dalla prima all’ultima traccia come fosse un’opera in più atti.

Un atlante delle emozioni, un disco pieno di sentimenti, è l’album che Briga desiderava da tempo. Undici brani inediti (e una ghost track) scritti con l’anima e con le ali, malinconici, sfrontati, eleganti e tachicardici, sempre onesti e fedeli coerentemente con i sentimenti dell’autore che le ha scritte e composte.

Che Cosa Ci Siamo Fatti – Audio

Che Cosa Ci Siamo Fatti – Testo

Di errori potrei non farne più
Per ognuno dei miei comunque sei tu che mi manchi sempre più
Con quali occhi stanchi
Tu sai che dovrei accorgermi
Dell’ansia che hai vivendo con me

Che non sono come tu
Avevi in mente
Ho quasi rischiato allora
Di averti qui con me
Ma non è mai abbastanza vuota
La mia stanza in un motel

Che cosa ci siamo fatti
Da correre come matti
A rompere i nostri patti
Alle notti insieme

Non ti penso più
Da quando non ho più armi
Per leggere i nostri sguardi
In mezzo a questo cielo nero non ti trovo più

Di errori potrei non farne più
E ognuno dei miei comunque sei tu
Che ritorni sempre più
Senza mai fermarti
E dimmi dove
Estranei o no
Con cose che sai mi uccidono un po’
Ma non come hai fatto tu

Con i tuoi discorsi
E ho quasi rischiato allora
Di averti ancora qui con me
Ma non è mai abbastanza vuota
La mia stanza in un motel

Che cosa ci siamo fatti
Da correre come matti
A rompere i nostri patti
Alle notti insieme

Non ti penso più
Da quando non ho più armi
Per leggere i nostri sguardi
In mezzo a questo cielo nero non ti trovo più

Ma tu dove sei
Dove sei
Sei la mia stanza vuota ormai
Ma dove sei
Dove sei
Sei la mia stanza vuota

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *