Avicii muore a 28 anni

Spread the love

L’artista, DJ e produttore Tim Bergling, alias Avicii, è morto questo pomeriggio in Oman, secondo una dichiarazione rilasciata dal suo manager. Il noto Dj aveva 28 anni.

“È con profondo dolore che annunciamo la perdita di Tim Bergling, noto anche come Avicii “, si legge nella dichiarazione. “È stato trovato morto a Muscat, in Oman, questo venerdì pomeriggio, ora locale, il 20 aprile. La famiglia è devastata e chiediamo a tutti di soddisfare il loro bisogno di privacy in questo momento difficile. Non verranno fornite ulteriori dichiarazioni. ”

Il Dj e produttore svedese, si era ritirato dalle scene musicali nel 2016, per vari motivi di salute. Aveva sofferto di problemi di salute per diversi anni, tra cui pancreatite acuta, in parte causata dal troppo alcol.

Ha pubblicato la seguente dichiarazione sul suo sito l’anno scorso:

“Abbiamo tutti raggiunto un punto nelle nostre vite e carriere dove comprendiamo la maggior parte di quello che abbiamo fatto. Per me che sto creando musica, questo è ciò per cui vivo”.

L’anno scorso ho smesso di suonare dal vivo, e molti di voi hanno pensato che fosse così. Ma la fine della vita non ha mai significato la fine di Avicii o della mia musica. Invece, sono tornato al punto in cui tutto aveva un senso: lo studio.

Avicii è nato a Stoccolma l’8 settembre 1989. Ha iniziato a fare il dj da adolescente e ha pubblicato il suo primo singolo nel 2007. Ha pubblicato un gran numero di singoli e remix negli anni successivi e si è costruito rapidamente una bella carriera. Ha sfondato con il suo successo del 2010 “Seek Bromance”, che lo ha consacrato tra i Dj più apprezzati in molti paesi europei; ha firmato un contratto discografico con EMI lo stesso anno.

Il suo singolo “Levels” del 2011, è stato nominato per un Grammy Award,facendolo diventare uno dei Dj più importanti in tutta europa compreso la sua Svezia. “Sunshine”, la sua collaborazione nel 2012 con David Guetta, è stato nominato per un Grammy. Nel settembre dello stesso anno, è diventato il primo DJ a suonare per la prestigiosa Radio City Music Hall di New York; in questi due spettacoli, ha rilasciato una nuova canzone con Mike Posner intitolata “Stay with You”.

Il suo album di debutto, “True”, è stato uscito nel settembre 2013, gran parte del quale è stato presentato in anteprima durante il suo set di headliner presso l’Ultra Music Festival all’inizio di quell’anno. The Albu ha caratterizzato “Wake Me Up”, una collaborazione con Aloe Blacc, che è stato in cima alle classifiche in diversi paesi in tutto il mondo ed è stato il numero 1 per un record di 14 settimane nella classifica Dance/Electronic Songs della classifica di Billboard; ed è stato  anche il singolo del Regno Unito più venduto nel 2013.

Tuttavia, mentre la sua popolarità aumentava, la sua salute diminuì. Fu ricoverato in ospedale nel marzo 2014 e cancellò diverse date del suo tour, ha collaborato anche con Carlos Santana e Wyclef  e nello stesso hanno ha prodotto anche il brano “Ghost Stories” dei Coldplay. Il suo secondo album “Stories” è stato rilasciato nel 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *