Volley, Mondiale per Club: Lube esordio di lusso, questa sera (ore 20:30) sfiderà il Sada Cruzeiro

Spread the love

Scatta oggi l’operazione Mondiale per Club per la Cucine Lube Civitanova. Una giornata importante per la società cuciniera, che per la prima volta nella sua storia partecipa alla rassegna iridata della FIVB dove le migliori formazioni del pianeta si contenderanno il prestigioso trofeo. Ad attendere Stankovic e compagni all’esordio presso l’Hala Okraglak di Opole (ore 20:30), ci saranno i tre volte campioni del mondo in carica del Sada Cruzeiro che vorranno ad ogni costo difendere il titolo iridato. Il club carioca vanta all’interno del proprio roster una vecchia conoscenza italiana, Simon, centrale cubano che ha vestito la maglia di Picenza, ma anche Leal, uno dei migliori schiacciatori al mondo. A dirigere le operazioni in cabina di regia ci sarà l’argentino Uriarte.

Alle ore 17:30 scenderanno in campo le altre avversarie dei cucinieri: i padroni di casa dello Zaksa Kedzierzyn-Kozle sfideranno gli iraniani dello Sarmayeh Bank Tehran

Andiamo a scoprire questo Mondiale per Club in cui la Lube difenderà i colori italiani da assoluta protagonista.

Il viaggio e gli allenamenti – I biancorossi sono partiti domenica mattina alla volta dell’aeroporto di Bologna, da dove sono decollati per Cracovia, prima di trasferirsi in pullman ad Opole, sede del girone che ospiterà le gare della Cucine Lube Civitanova. Nella giornata di lunedì i cucinieri hanno svolto il primo allenamento agli ordini di coach Medei nella rinnovata Hala Okraglak, impianto che nel 2002 ha visto proprio il Club biancorossi vincere la sua unica Champions League finora conquistata.

I gironi e la formula – I campioni d’Italia sono stati inseriti nel gruppo A insieme ai padroni di casa dello Zaksa Kedzierzyn-Kozle (campioni di Polonia, Paese ospitante), ai campioni del mondo in carica ovvero i brasiliani del Sada Cruzeiro, e ai campioni d’Asia del Sarmayeh Bank Tehran (Iran). Nell’altro gruppo (B) sono invece stati sorteggiati i polacchi dello Skra Belchatow (Wild Card), i campioni d’Europa dello Zenit Kazan (Russia), i campioni di Argentina del Bolivar e la formazione cinese dello Shanghai (altra Wild Card). Le prime due di ciascun raggruppamento si qualificano per semifinali e finali, in programma sabato e domenica a Cracovia.

Il programma delle gare – I biancorossi esordiranno questa sera 12 dicembre alle ore 20.30 contro i brasiliani del Sada Cruzeiro, seconda giornata mercoledì 13 dicembre alle 17.30 con i polacchi dello Zaksa, terza e ultima gara giovedì 14 dicembre alle 20.30 con gli iraniani del Tehran. In caso di qualificazione alla Final Four (in programma a Cracovia, passano le prime due del girone), dopo il venerdì 15 dedicato al trasferimento, si torna in campo sabato 16 dicembre per le semifinali (17.30 e 20.30) e domenica per le finali primo e terzo posto (sempre 17.30 e 20.30).

12/12/2017 ore 20.30 Sada Cruzeiro – Cucine Lube Civitanova (Diretta Fox Sports Plus)
13/12/2017 ore 17.30 Zaksa Kedzierzyn-Kozle – Cucine Lube Civitanova (Diretta Fox Sports Plus)
14/12/2017 ore 20.30 Sarmayeh Bank Tehran – Cucine Lube Civitanova (Diretta Fox Sports Plus)

Come seguire il Mondiale per Club – Sarà Fox Sports a trasmettere in esclusiva tv il Mondiale per club maschile di pallavolo 2017. Tutti i match della prima fase (a gironi) del Mondiale per Club della Cucine Lube Civitanova si potranno vedere solo su Fox Sports Plus HD, in esclusiva su Sky al canale 205. Anche le eventuali semifinali e finali si potranno seguire su Fox Sports/Sky.
– In Streaming sul canale YouTube della FIVB tutte le gare del Mondiale per Club 2017.

Alla scoperta degli avversari del girone della Cucine Lube Civitanova

Sada Cruzeiro – I brasliani campioni del mondo sono gli unici ad aver superato il Kazan nell’ultima stagione. Si presentano con poche novità rispetto allo scorso anno quando hanno conquistato Campionato brasiliano e Mondiale per Club. La più importante è la sostituzione di William al palleggio con il fortissimo argentino Uriarte. L’opposto è Evandro Guerra, 36enne schiacciatore carioca, oro olimpico lo scorso anno. Al centro due “montagne”, Isac Santos e il cubano Simon, mentre gli schiacciatori sono Filipe Ferraz ed il formidabile Leal, sogno proibito di tante formazioni europee. il libero è Sergio, ma non quello che ricordiamo noi con la maglia di Piacenza, un omonimo di valore assoluto. Del resto la FIVB lo ha inserito in compagnia di Yoandy Leal ed Evandro Guerra nel Dream Team del precedente mondiale per Club. I brasiliani sono allenati, come nella scorsa stagione, dall’argentino Marcelo Mendez.

Zaksa Kedzierzyn-Kozle – Campioni di Polonia in carica grazie alla guida di Fefè De Giorgi (poi diventato ct della Nazionale polacca), i polacchi dello Zaksa si affidano ad un altro tecnico italiano, Andrea Gardini. La diagonale palleggiatore-opposto è una vecchia conoscenza del nostro campionato, ovvero il francese Toniutti (regista della Nazionale transalpina) e il portoricano Torres (entrambi ex Ravenna, nuovo arrivo in casa Zaksa). Per il resto confermata la formazione titolare dello scudetto polacco, ovvero gli schiacciatori Buszek e Deroo (belga ex Modena e Verona), i centrali polacchi Wisniewski e Bieniek, il libero Zatorski. Nella scorsa stagione lo Zaksa ha sfoderato una grande prestazione nel suo girone di Champions League, per poi cedere nei Playoffs 12 contro i russi del Belgorod, si affacciano dunque al Mondiale per Club come una della formazioni più attrezzate d’Europa.

Sarmayeh Bank Tehran – Da alcuni anni la scuola iraniana è una realtà a livello mondiale. In questa competizione vantano una presenza assidua e ottimi risultati. La regia è affidata al polacco Zygadlo più volte campione del mondo con la maglia della Trentino Volley. Giocatore di grande classe sufficientemente esperto per far sognare la formazione che si è aggiudicata la Champions League Asiatica la formazione giapponese del Toyoda che presentava l’ex capitano della Lube Igor Omrcen. l’opposto è Mahamoudi, vecchia conoscenza dei nostri azzurri, gli schiacciatori Ghaemi e Mirzajanpour, che abbiamo visto all’opera nella recente Gran Champions Cup. Al centro Gholami ed il temibilissimo Mousavi, vera stella della nazionale iraniana. Il libero è Zarif. Rispetto allo scorso anno se ne è andato Ebadipour (che troveremo al Mondiale con la maglia dei polacchi del Belchatov) ed è arrivato dall’Urmie il nazionale Mirzajanpour.

L’albo d’oro del Mondiale per Club
1989 Maxicono Parma
1990 Mediolanum Milano
1991 Il Messaggero Ravenna
1992 Misura Mediolanum Milano
2009 Trentino BetClic
2010 Trentino BetClic
2011 Trentino Diatec
2012 Trentino Diatec
2013 Sada Cruzeiro (BRA)
2014 Belgorie Belgorod (RUS)
2015 Sada Cruzeiro Volei (BRA)
2016 Sada Cruzeiro (BRA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *