Curva sud,AsRoma

 

Accade a in una giornata importantissima per la città e per tutti i tifosi giallorossi, accade nel giorno della meritata qualificazione agli ottavi di Champions League ottenuta con grande forza e determinazione in un girone che avrebbe dovuto vedere la almeno al terzo posto, sotto squadre come il Chelsea di Antonio Conte e l’Atletico Madrid di Simeone. E invece la squadra di Di Francesco ci ha messo tutto l’impegno necessario portandosi tra i 16 club più forti d’Europa.

E se stamattina nella capitale si gioisce per la tanto attesa qualificazione, la Conferenza dei Servizi offre a tutti gli appassionati dei ‘lupacchiotti’, un motivo in più per essere ancora più felici. Un altro traguardo raggiunto dal club italiano : lo si farà.

Un’approvazione comunicata proprio nella serata di ieri, prima del match decisivo contro il Qarabag.

Di conseguenza a ciò, arrivano puntuali e dirette le parole del presidente americano James :

Sono molto felice per quello che questa giornata può rappresentare per Roma, per lo sviluppo futuro del club e per i nostri tifosi, ai quali vogliamo dare la nuova casa che meritano. Ci tengo, innanzitutto, a ringraziare le istituzioni e le autorità competenti, che hanno lavorato con dedizione e trasparenza per completare il lungo e complesso iter amministrativo che ha dato il via libera al nostro .”

James Pallotta

Dicono la loro anche il direttore generale Mauro Baldissoni e il neo-direttore sportivo Monchi esprimendo felicità e soddisfazione per quanto ottenuto.

Un ‘si’ che prevede delle prescrizioni che riguardano la messa in sicurezza dell’area e della viabilità. E’ per questo motivo che la Regione si impegnerà nella realizzazione del Ponte di Traiano. Il Mit stanzierà fondi aggiuntivi per realizzare il secondo cavalcavia sul Tevere che andrà a collegare l’arena sportiva e tutto ciò che vi sorgerà all’interno : parco commerciale, musei, vari centri di allenamento, luoghi dedicati alla musica, negozi, ristoranti, bar.

Un progetto ispirato al monumento simbolo di Roma, il Colosseo. Potrà accogliere fino a circa 52 mila persone e sarà senza dubbio uno degli stadi più all’avanguardia degli ultimi anni.

Sorgerà a Tor di Valle e verrà situato tra il Grande Raccordo Anulare e l’aeroporto internazione di Fiumicino.
Tra le tante ispirazione, ci sarà anche quella dedicata alla scalata di Trinità dei Monti. Si prevede, infatti, un’aerea dotata di 2.500 posti a sedere e un immenso anfiteatro con la capienza di 14.000 persone. Mentre per gli spettacoli più importanti si potrà tranquillamente utilizzare l’impianto principale.

Più di uno stadio, insomma. Un altro monumento, a quanto pare, caratterizzerà la cosiddetta ‘città eterna’. Un pezzo di elevato valore si aggiungerà alla grande storia di Roma.

I tifosi e la squadra giallorossa potranno vantare di un vero e proprio gioiello, le cui costruzioni inizieranno non prima del gennaio 2019.

Sarà Florenzi-capitano ad inaugurare il nuovo stadio, o lì dentro vedremo un De Rossi in dirittura d’arrivo? Quel che è certo è che tra due, tre o quattro anni, se da calciatori non lo sappiamo, ma Florenzi e De Rossi saranno certamente ancora membri di questa meravigliosa società. Proprio come lo è il loro eterno capitano-amico-dirigente, Francesco .
Un’eredità che si tramanda, la loro. Un nome da tenere alto, quello della ASRoma.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO