Calcio, la nazionale che verrà: una squadra più giovane da Donnarumma in poi

0
112

Il giorno dopo lo 0-0 contro la Svezia che ha escluso l’ dalla partecipazione al Mondiale a 60 anni dall’ultima volta è scattata la caccia ai colpevoli: , e tutti i dirigenti sono sotto accusa.

Nel mirino la scarsa propensione a mettere in campo giovani azzurri e il fatto che le squadre italiane fanno giocare troppi stranieri.

Con gli addii alla maglia azzurra di , De Rossi, Barzagli e probabilmente Chiellini, la rosa volterà pagina ed il ricordo della vittoria del Mondiale 2006 è un ricordo indelebile.

I prossimi Euro 2020 saranno disputati in 13 città in giro per l’Europa (Roma la rappresentante italiana) ma che di sicuro non avrà il fascino del passato e della storia, cosicché l’Italia sarà chiamata a rialzarsi.

Sì punterà su buona parte di quella Under 21 considerata da tutti come la migliore degli ultimi anni prima dell’Europeo di categoria chiuso in semifinale in Polonia lo scorso giugno.

Una selezione esaltata, che ha deluso un po’ le aspettative ma che aveva  un grande potenziale: sostituirà Buffon, con Bernardeschi e Gagliardini ad essere considerato anche da Ventura con una certa continuità.

Si punterà sul talento di Insigne, per esempio, dovrà essere valorizzato così come quello di Belotti come centravanti, su Rugani, Caldara e Romagnoli in rampa di lancio e un che, a differenza del passato, sforna più mezzepunte che altro.

Insomma, guardando anche un po’ più in là visto che di tempo – purtroppo – ce ne sarà, bisognerà tenere d’occhio anche i ragazzi dell’Under 2020 che lo scorso maggio ha conquistato uno storico terzo posto al Mondiale Under 20: Orsolini e Favilli, ma anche Barella e Mandragora, giocatori che, per ruolo, serviranno come il pane in mezzo al campo. Così come la nascita di un feeling mai sbocciato tra Verratti e la maglia azzurra.

 

LA POSSIBILE ITALIA CHE VERRA’

Portieri: Donnarumma, Cragno, Perin, Sirigu

Difensori: Caldara, Romagnoli, Rugani, Astori, Zappacosta, Darmian, D’Ambrosio, Conti,

Barreca, Romagna, Pezzella, Dimarco, Ferrari

Centrocampisti: Verratti, Gagliardini, Pellegrini, Benassi, Mandragora, Barella, Bonaventura, Cristante, Jorginho, Candreva, Spinazzola

Attaccanti: Insigne, Belotti, Orsolini, Favilli, Bernardeschi, Immobile, Chiesa, El Shaarawy

LASCIA UN COMMENTO