OUTFIT PAZZI: chi sarà il vincitore di stile dell’Eurovision Song Contest 2017?

0
46

L’ 2017 è stata la 62ª edizione dell’annuale concorso canoro, vinta dal cantante portoghese Salvador Sobral con la canzone Amar pelos dois, si è svolta nella città di Kiev, in Ucraina, la nazione che ha vinto l’edizione precedente concorrendo con la canzone 1944 di Jamala.

Per uno stile perfetto in ogni occasione, Sobral punta ad un look classico e morbido sulle tonalità del bianco e nero. Sobral se l’è giocata molto bene, sappiamo tutti che molte ricerche hanno dimostrato che vi è un collegamento tra emozioni e texture, vale a dire che diversi tipi di texture possono attivare differenti emozioni e associazioni, nelle persone. Eleganza e sports-wear: sono queste le parole chiave per Sobral. Un uomo sofisticato, ma al contempo casual, attento ai dettagli e agli accessori, che non rinuncia alla qualità e alla ricercatezza.

L’Eurovision Song Contest 2017 ha portato sul palco effetti di luce, code svolazzanti, abiti fruscianti e look particolari e unici, come da tradizione della manifestazione. I look (sempre favolosamente glamour, perchè la sobrietà non è mai di casa all’ESC).

Per quanto riguarda i look e gli outift dell’Eurovision 2017, abbiamo un vincitore unico: il montenegrino Slavko Kalezic con la sua coda rotante, una sorta di elicottero di capelli lanciato verso l’infinito e oltre.

La Bulgaria, invece, ballava tra la 2a e la 4a posizione, tuttavia ha preso il volo subito dopo la seconda semifinale, riconfermandosi concreta avversaria dell’. L’imporsi di Kristian Kostov con “Beautiful mess” ha riscosso molto successo. Il suo stile, molto elegante è decisamente più ricercato del vincitore Sobral. Un total black dallo stile sobrio e ricercato che si addice alla sua giovane età. Outfit perfetto per evidenziare i suoi punti di forza.

Da sempre l’Eurovision ospita indirettamente la moda più estrema, make up e hair styling trasformano completamente l’aspetto dei cantanti in gara e la creatività regna sovrana. A emergono i look più assurdi, a volte difficili da immaginare nel quotidiano, visto che gli stilisti hanno rielaborato capi tradizionali riadattandoli in un contesto glamour. Tutte le nazioni in gara cercano di presentarsi al meglio, look compreso. Qualcuno punta a outfit più tradizionali, altri si lanciano sui colori, altri ancora si affidano al bianco e nero.

Classe 1995 , ecco come IMRI ZIV, il giovanissimo rappresentante di Israele si mostra con una canotta smanicata trasparente.
Per la Croazia il tenore Jacques Houdek che in patria è una rockstar, canta my friend con ritornello in italiano, vestito da un mezzo doppiopetto e mezzo chiodo sempre in total black, sotto una camicia lunga nera.
Ballerine e rap finale per Joci Papai, che non si sono fatti mancare niente, nemmeno col loro look coloratissimo, dove si vedono mischiati diversi tipi di texture e di colori.
JOWST-elegante in camicia a maniche corte, col dettaglio del taschino nero e cappello, si presenta così per la Norvegia il dj e producer mascherato alla Daft Punk, JOWST insieme al vocalist Walmann. Mette in mostra tatuaggi e braccialetti, molto chic.
Le tre sorelle olandesi si propongono con tre variazioni di nero paiettato, abiti fatti su misura con piccolissimi dettagli e rifiniture minimal. Cerniere laterali che danno valore aggiunto al look.
Di bianco vestiti anche il duo della bielorussia Naviband, i NAVI cantano per la prima volta un pezzo in bielorusso ma con titolo in inglese, concludendo poi con un bacio. Piccolissimi dettagli in pizzo e giochi di trasparenze impercettibili per questi due outfit che giocano sui dettagli restando basic.
Un vestito dalla gonna ampia, total white che gioca tutto sulle trasparenze, seguito da un body molto aderente sempre bianco per Tijana Bogivecic. Che ci incanta oltre che per la voce stupenda anche per il suo fisico statuario. Giochi di luce con piccole perline per lei sul decollete.

E voi cosa ne pensate di questi outfit, vi piacciono?

Nunziante

LASCIA UN COMMENTO